diredonna network
logo
Stai leggendo: Da Liscia A Riccia: 4 Metodi Fai Da Te Per Arricciare I Capelli

Capelli Ricci e Permanente: ecco tutto quello che c'è da Sapere

Come Arricciare i Capelli: Metodi e Strumenti per avere Ricci Perfetti!

Capelli Ricci Corti: istruzioni per l'uso per novelle Marilyn

Vuoi Ricci Definiti e Perfetti? Prova con il Plopping

Capelli Ricci: 9 Cose da Sapere per Curarli alla Perfezione

Come Usare l'Arricciacapelli per Fare dei Boccoli Perfetti

Capelli Ricci: Qual è il Taglio più Adatto a Te?

8 Cose Che Ti Faranno Amare Di Più I Tuoi Capelli Ricci

7 segnali che ti dicono che hai bisogno di un nuovo look

10 cose (+ 1) che solo le ragazze con i capelli crespi possono capire

Da Liscia A Riccia: 4 Metodi Fai Da Te Per Arricciare I Capelli

Le ricce si sognano lisce, le lisce ricce. Ecco 4 metodi efficaci, casalinghi e attenti alla salute dei capelli, per dare un volume definito alla tua chioma!
(foto: JeanLouisDavid)
(foto: JeanLouisDavid)

È un dato di fatto: noi donne, per quanto riguarda i capelli, siamo più bizzarre del solito.

Se siamo sempre un po’ nevrotiche e insoddisfatte, quando si tratta di capelli non conosco nessuna donna, nemmeno la più sicura di questo mondo, che ami la sua chioma.

Chi è mora vuole essere bionda, chi ha i capelli rossi vorrebbe un bel color cioccolato, ma, soprattutto, chi li ha ricci li vuole lisci e viceversa.

E via di permanenti, liscianti e video tutorial sperimentali per provare a dare una forma diversa ai capelli.

Solitamente le ricce hanno meno problemi a trasformarsi in lisce, anche solo per una serata. Con le dovute precauzioni per non rovinare l’idratazione dei propri capelli, l’uso della piastra risolve tutti i problemi.

Le lisce invece hanno il loro bel da fare per trasformare gli spaghettini in ricciolini bellissimi. Ecco quindi che vi diamo qualche consiglio fai-da-te.

  • perché non è così economico affidarsi ogni qualvolta al parrucchiere di fiducia;
  • perché non tutte hanno una manualità eccellente e riescono ad arrangiarsi con piastre specializzate nella creazione dei ricci.

Ecco quindi dei consigli provati dalla redazione. Funzionano, eccome: per questo abbiamo deciso di raccontarveli.

Spesso molti tutorial non tengono conto di quanto sia spesso un capello, della lunghezza e il risultato non è mai quello sperato.

La cosa molto importante dei nostri consigli è inoltre la prevenzione per la salute del capello.

Potrete cambiare testa quando volete, senza aver paura di rovinare i capelli.

Per tutti i metodi che vi stiamo per raccontare, bisogna sempre inumidire i capelli oppure tamponare molto bene l’acqua in eccesso con un asciugamano.

Dite addio al balsamo e pettinate i capelli con un pettine a denti larghi, così da eliminare tutti i nodi possibili.

Distribuite su tutta la chioma noci di spuma per capelli, a tenuta forte se i capelli sono molto sottili o molto lisci.

1) Arricciare i capelli con le trecce

(foto: Web)
(foto: Web)

Il metodo più antico ma funzionale di sempre: per avere delle onde ben definite, fai trecce su tutti i tuoi capelli. Più le trecce saranno piccole, più i capelli saranno ricci.

Le trecce, per una resa migliore, vanno tenute almeno una notte intera e sciolte poi con cura per evitare di rovinare l’effetto.

2) Arricciare i capelli con le ciocche

(foto: Web)
(foto: Web)

Con l’aiuto del pettine, create delle ciocche di capelli più o meno della stessa grandezza, partendo dall’attaccatura più bassa per poi risalire verso l’alto. Passate ogni ciocca in una piccola noce di spuma e attorcigliatele su loro stesse.

La ciocca si stringerà fino ad arrivare alle radici. A questo punto fissatela con una forcina alla testa: più la ciocca sarà attorcigliata, più il riccio sarà stretto.

Lasciate in posa per qualche ora e poi liberate i capelli dalle forcine.

Ripassate la spuma e asciugate con il diffusore. Il risultato è WOW!

3) Arricciare i capelli con i diavoletti

(foto: Web)
(foto: Web)

I diavoletti potete trovarli tranquillamente al supermercato: hanno la proprietà di essere morbidi e quindi non stressano i capelli.

Dovete avvolgere i capelli in queste striscioline di gomma. Possono in realtà essere anche fatte con della semplice carta da giornale, ma per facilitarvi potete comprarli già fatti: costano poco e si trovano ovunque.

Si arrotolano i capelli partendo dalla punta, utilizzando la striscia come un classico bigodino e poi si chiude facendo un nodo all’estremità.

Se si vuole un riccio super definito la striscia deve essere arrotolata fino alla sommità del capo, altrimenti, per un effetto mosso solo in fondo, si annoda solo fino a metà lunghezza.

4) Il plopping

(foto: Web)
(foto: Web)

Questo è adatto a chi ha già i capelli un po’ mossi e lunghi almeno fino alle spalle, ideale per togliere l’effetto crespo.

Prendete una vecchia maglietta di cotone e appoggiateci al centro tutti i capelli. Chiudeteli sulla sommità della testa e per fissare meglio la maglia a modi turbante, arrotola le maniche in due code e fissale sulla nuca.

I capelli saranno fissati. Tieni il turbante casalingo per circa un paio di ore e poi fissa bene la piega quando lo togliete. I ricci saranno definiti, ma soprattutto super morbidi!