diredonna network
logo
Stai leggendo: Lo smalto sulle unghie? Decisamente out! Le nuove tendenze della nail art in gel svelate da un’onicotecnica professionista

Lo smalto sulle unghie? Decisamente out! Le nuove tendenze della nail art in gel svelate da un’onicotecnica professionista

“Roba da Donne” ha intervistato per voi un’onicotecnica professionista per capire meglio le tecniche della nail art in gel, le nuove tendenze per l’autunno/inverno e…tanto altro ancora!
nailart-ricostruzioni-colate-gel-decori

Una donna ha davvero tante armi a disposizione per esercitare il proprio fascino: abbigliamento giusto, accessori scelti in modo accurato, pettinatura sempre in ordine, make up impeccabile e un sorriso smagliante (che, come diceva la mitica Audrey Hepburn, è l’accessorio migliore che una donna possa indossare)… ma, care lettrici, senza una perfetta manicure, ogni sforzo fatto per essere davvero sexy e irresistibili viene inesorabilmente spazzato via! Ed ecco che ci ritroviamo sempre alla prese con il tanto odiato smalto: che colore scegliere? Si asciugherà in tempo? Riuscirò a stenderlo in maniera “almeno” decente? Queste sono le domande che ogni donna, attenta alla manicure, si pone mentre agita quella bottiglina colorata dalla quale dipende il fascino delle mani e, diciamocela tutta, anche l’umore con il quale scendiamo le scale, mentre cerchiamo di non urtare nulla che possa compromettere il duro lavoro che abbiamo fatto! Il liquido contenuto in quella piccola bottiglina ci sfida ad una vera e propria guerra in cui non sono ammessi prigionieri, specialmente quando abbiamo un appuntamento: potremmo restare ore e ore immobili ad aspettare che lo smalto si asciughi eppure, puntualmente, quando siamo ormai sicure che il pericolo sia passato, ecco che lo smalto si sbava! Ira funesta! È per questo che sempre più donne ricorrono alla copertura in gel e alle ricostruzioni per avere sempre unghie perfette, impeccabili e a prova di sbavature! Per capire meglio le tendenze di quest’anno, quelle future e in generale cosa prevedono queste tecniche, noi di “Roba da Donne” abbiamo intervistato Mariarosaria Resito, onicotecnica professionista di Napoli.

decori-ricostruzioni-colate-nailart

Qual è la differenza tra la colata e la ricostruzione? E quando bisogna privilegiare l’una rispetto all’altra?

La copertura in gel – meglio conosciuta con il termine “colata” – prevede appunto la copertura dell’unghia con il gel ed è adatta per chi ha una giusta lunghezza delle unghie ma, per mancanza di tempo o altro, non ha la costanza quotidiana di mettere lo smalto. È un’ottima soluzione per chi vuole avere sempre una manicure perfettamente curata e anche per chi ha l’unghia debole, che tende a spezzarsi: il gel evita queste scocciature. Chi non ha una giusta lunghezza dell’unghia, ricorre alla ricostruzione che consiste in due diverse tecniche: la ricostruzione in tip e quella in gel. La prima prevede l’applicazione della cosiddetta tip  – sulla quale successivamente verrà steso il gel – ed è necessaria quando è totalmente assente il letto ungueale. L’allungamento in gel, invece, necessita di un minimo di base per poter applicare la “cartina” ossia una base sulla quale poi applicare il gel, da far successivamente indurire in lampada, e che andrà a prolungare la nostra unghia naturale.

Quali sono le tendenze di quest’inverno per quanto riguarda i colori e la forma dell’unghia?

I colori di tendenza per quest’inverno sono quelli scuri come il bordeaux, il vinaccio, il color fango, il grigio topo. Per quanto riguarda la forma, è di tendenza l’unghia rigorosamente corta e quadrata anche se quest’estate è andata molto l’unghia lunga e a punta, ovvero la cosiddetta “unghia a stiletto”… in inverno diamo un bel taglio a queste punte!

Quali sono i decori decisamente “out” e quelli decisamente “in”?

Sono di tendenza i decori che ricordano la giungla, come il maculato o la variante  dello zebrato. Invece è assolutamente retrò la french! Ultimamente poi è di moda la micro pittura, ovvero decori – come fiori, farfalle, semplici linee e sfumature varie –  ideati con le tempere.

Qual è la differenza tra la micro pittura e la nail art?

La micro pittura è una tecnica diversa dalla nail art perché mentre la prima è eseguita con i colori a tempera, la seconda prevede decori e disegni con gel colorati.

nail-art-ricostruzioni-copertura-in-gel-colata
Che target di donne si rivolge a te per le ricostruzioni e le colate?

Adolescenti dai 14 ai 18 anni ma ultimamente anche donne molto più grandi… la mia cliente più anziana ha 75 anni!

Che differenze noti tra i gusti delle teenagers e quelli delle donne più “adulte”?

Noto che le donne più mature hanno voglia di “ringiovanire” e avvicinarsi alla moda delle teenagers con decori e colori particolari, strass, paillettes… Al contrario, noto che le ragazzine hanno voglia di apparire più “mature” ed evitare particolari decori, privilegiando colori più seri e semplici.

Cosa consigli alle donne che vogliono intraprendere la strada dell’onicotecnica professionista?

Innanzitutto di studiare tanto. Di non accelerare i tempi. Di fare un passo alla volta. Cominciare dal corso base- ossia quello di copertura in gel e ricostruzione – per poi approfondirlo. Poi successivamente specializzarsi con la nail art e magari, in seguito, frequentare un corso di micro pittura.

Puoi darci qualche anticipazione sulle future tecniche della nail art?

Diciamo che negli ultimi tempi si stanno privilegiando tecniche che porteranno a non utilizzare più il gel ma l’acrilico, cioè una polvere che miscelata ad un particolare solvente permette di essere modellata sull’unghia per poi indurirsi senza l’utilizzo della lampada a raggi Uv.

Insomma care lettrici, se è vero il detto “Una donna è impotente solo fin quando lo smalto alle unghie non è asciutto”, non ci resta che ricorrere ad una semplice e pratica tecnica per eliminare quegli odiosi tempi di asciugatura che ci rendono, solo ed esclusivamente in quel caso, il “sesso debole”!