diredonna network
logo
Stai leggendo: Lip reduction: basta labbra a canotto, ora si fanno rimpicciolire

Lip reduction: basta labbra a canotto, ora si fanno rimpicciolire

Labbra a canotto? Addio! Da oggi in poi solo labbra piccole grazie alla lip reduction! Vi raccontiamo come funziona e quanto costa.
Fonte: Web | Instagram @mor.ple_surgery

Dall’eccesso alla normalità? Chi avrebbe mai detto che, adesso, la chirurgia estetica avrebbe dovuto rimpicciolire, anziché ingrandire? Non sono nuove le numerose richieste di filler labbra che le rendono (a volte) eccessivamente grandi; ma le scelte non si discutono, il libero arbitrio sta sempre al primo posto e non si deve mai giudicare la vita altrui. Dopo anni e anni in cui abbiamo visto celebrità (e non) mostrarsi con le labbra grandi quanto un canotto (che siano volute o frutto di un intervento chirurgico andato male) non abbiamo potuto fare a meno di notare quanto alcune fossero veramente oscene e talmente grandi da rovinare completamente la fisionomia del viso.

A quanto pare, negli ultimi tempi sta circolando una nuova “tendenza” che consiste nel rimpicciolire le labbra. Secondo quanto riportato dall’esperta di chirurgia plastica cosmetica Melissa Doft, questa tecnica consiste nel “rimuovere la pelle delle labbra lungo il bordo asciutto-bagnato del bordo inferiore del labbro (“vermillion” NdR)” e, con i punti di sutura, realizzare una nuova linea più piccola e sottile.

Generalmente, questo piccolo intervento di chirurgia dura dai 15 ai 30 minuti per labbro e dipende dalla quantità di tessuto che si deve rimuovere. I punti vanno tenuti per una settimana e, o si dissolveranno o andranno tolti manualmente. Secondo la Doft, il dolore è tollerabile e si consiglia ai pazienti di ingerire cibi dalla consistenza morbida fino a quando il gonfiore non sarà sparito (la guarigione può durare anche una/due settimane).

La forma molto grande della labbra può anche essere frutto di madre natura. Le persone appartenenti a gruppi etnici, per esempio, nascono così. Che sia forma naturale o frutto di un intervento di chirurgia estetica mal riuscito, si può tranquillamente risolvere questo piccolo “problema estetico” grazie a questa nuova procedura di riduzione del labbro, conosciuta come lip reduction.

Ma scopriamo insieme qualcosa in più al riguardo. Vogliamo condividere con voi alcune delle frequenti domande fatte al London Facial Plastic Surgery e le relative risposte sull’argomento.

Perché si fa la riduzione? Rimarranno le cicatrici?

Fonte: Realself – Barry L. Eppley

Ciò che spinge i pazienti a richiedere la riduzione è il fatto di essere nati con le labbra naturalmente grandi o asimmetriche, e questo tende a essere fonte di infelicità per molti anni. Ma ci sono persone che si rivolgono alla riduzione per sistemare le labbra rovinate da un uso eccessivo di materiali di riempimento durante gli interventi di filler labbra, per esempio. Per quanto riguarda le cicatrici, la tecnica utilizzata dal dottor De Silva (chirurgo del centro), consiste nel nasconderle sul lato interno del labbro rendendole invisibili dopo l’intervento chirurgico.

Le labbra irregolari possono essere sistemate? Quanto tempo deve passare prima di poter baciare?

Questo tipo di intervento è adattato alle specifiche esigenze del paziente. Tutti noi abbiamo un grado di asimmetria, e nelle labbra può essere migliorato entro i limiti ragionevoli. Dopo l’intervento, bisogna dare tempo alle labbra di riprendersi e di guarire. L’istituto raccomanda di aspettare almeno due settimane prima di poter ricominciare a baciare.

L’intervento può essere eseguito con anestesia locale? E quanto devono essere ridotte le labbra?

Fonte: Realself – Tanveer Janjua

La riduzione delle labbra può essere eseguita con anestesia locale con o senza sedazione. Solitamente si preferisce optare per l’anestesia locale in quanto permette ai pazienti di recuperare in fretta dopo l’intervento chirurgico e di tornare subito a casa. Durante la riduzione delle labbra, ci sono delle piccole accortezze che vanno prese in considerazione. Una di queste è che bisogna considerare tutto il viso, oltre al propri desiderio estetico specifico. Non bisogna guardare quanto le desideriamo più piccole, in quanto ogni bocca dovrebbe essere in equilibrio con le caratteristiche del viso, compresi naso, mento e mascelle. L’etnia è un fattore molto importante da considerare al fine di rendere le labbra perfettamente in equilibrio con il resto del viso.

Quanto costa la riduzione delle labbra?

La procedura è più costosa delle iniezioni. Mentre i filler possono costare tra i 500 e i 2.000 dollari (a siringa), questo piccolo intervento può costare in media tra i 1.000 e i 3.000 dollari, secondo DocShop. I prezzi sono più alti a seconda del luogo in cui si vive: a New York, per esempio, la riduzione delle labbra può costare anche più di 7.000 dollari. Nonostante il prezzo possa sembrare eccessivamente alto, ci si può consolare sapendo che il risultato è permanente e non semi-permanente come le iniezioni, che in genere iniziano a dissolversi entro un anno (e quindi richiedono di essere ritoccate). In Italia questa procedura sembra che ancora debba approdare. Negli Stati Uniti, la riduzione delle labbra è diventata uno degli interventi giornalieri più eseguiti, anche se l’aumento del volume delle labbra con iniezioni filler è comunque praticato in misura molto superiore.

Nella maggior parte dei casi, può capitare che per alcune settimane le labbra risultino molto gonfie a causa dell’intervento. In questo caso, possono essere prescritti dei farmaci per accelerare la guarigione. È ovviamente consigliato rivolgersi a un medico altamente qualificato, ben raccomandato e certificato!