diredonna network
logo
Stai leggendo: La pietra pomice e i suoi diversi utilizzi

La pietra pomice e i suoi diversi utilizzi

Avete mai pensato di utilizzare la pietra pomice, pietra porosa di origine magmatica, come alleata per la vostra routine di bellezza giornaliera? Questa pietra infatti può essere di grande aiuto per diverse zone del corpo, grazie alla sua azione abrasiva. Eccovi alcuni consigli per utilizzarla al meglio su piedi, mani e addirittura peli.
La pietra pomice
Fonte: web

Sappiamo tutti molto bene quanto sia importante prendersi cura delle proprie mani in quanto sono il nostro biglietto da visita, ma cosa facciamo invece per i nostri piedi? Sicuramente non si tratta della parte del corpo che mostriamo per prima, ma è importante mantenerli sani e belli, soprattutto in estate, stagione in cui li mettiamo più in mostra. I piedi secchi sono la conseguenza di ore e ore passate in piedi o della suola delle scarpe troppo dura. Qualunque sia la causa di questa problematica, la pietra pomice può essere un rimedio naturale e facilmente reperibile. Inoltre può essere anche utilizzata per la nostra manicure di tutti i giorni o addirittura per la depilazione, come erano soliti fare gli antichi greci. Vi raccomandiamo però di utilizzarla sempre sulla pelle umida e bagnata e mai asciutta, evitando sempre di esercitare pressioni troppo aggressive sulle zone che volete trattare.

La pietra pomice sui piedi

La pietra pomice per i piedi
Fonte: web

Come abbiamo già accennato, una delle problematiche più comuni, sia nelle donne che negli uomini, sono i piedi secchi e ruvidi. Questo problema però è facilmente risolvibile grazie all’utilizzo della pietra pomice. Attraverso la sua superficie abrasiva infatti, sarà possibile eliminare tutte le cellule morte, cioè la pelle ormai secca, dai talloni, e a rimuovere gli eventuali calli e duroni.

Come prima cosa è importate effettuare un pediluvio per ammorbidire la zona che andremo a trattare. Successivamente eserciteremo una leggera pressione con la pietra, sempre con movimenti circolari e in modo delicato, infine, attraverso l’utilizzo di un panno umido, potrete eliminare la pelle residua, rimasta attaccata ai piedi.

La stessa cosa può funzionare perfettamente con le mani callose dove però dovrete utilizzare una pietra pomice leggermente più morbida, in quanto la pelle delle mani risulta essere più sensibile e delicata di quella dei piedi. Infine, questa pietra può essere utilizzata anche sui gomiti, zona che non sempre si prende in considerazione, soggetta spesso a secchezza.

La pietra pomice per la manicure

Pietra pomice per le unghie
Fonte: web

In commercio potete trovare anche la pietra pomice sotto forma di lima, persino a doppia punta, o di spingi cuticole, attrezzi perfetti per ottenere una più completa manicure casalinga. Ovviamente il fine è il medesimo della pedicure, ovvero eliminare le cellule morte che sono presenti sulle cuticole alla base dell’unghia. L’unica differenza sta nella forma dell’attrezzo. Infatti, se per il piede utilizziamo la pietra pomice nella sua classica forma a “pietra”, per la manicure impiegheremo un bastoncino allungato caratterizzato da una punta piatta e più sottile.

Oltre a eliminare le cellule morte possiamo utilizzarlo per spostare le cuticole: si tratta infatti di un perfetto sostituto dei classici bastoncini di legno utilizzati per lo stesso scopo. Può essere inoltre utilizzata per limare le unghie. In questo singolo attrezzo troviamo quindi diversi utilizzi.

La pietra pomice per la depilazione

La pietra pomice per la depilazione
Fonte: web

Questa pietra è perfetta anche per la rimozione dei peli superflui. Non si tratta però di una depilazione come quella della ceretta, ma più simile a quella che avviene quando utilizziamo il rasoio. Attraverso l’utilizzo della pietra pomice non andremo a estrarre i peli alla radice, ma semplicemente a spezzarli all’altezza della pelle. Per ottenere dei risultati sarà necessario farsi una doccia o un bagno caldo, in modo da dilatare i pori e ammorbidire la pelle e i peli, entro pochi secondi sarà poi essenziale passare la pietra bagnata, sempre con movimenti circolari e sempre senza esercitare un’eccessiva pressione, così da evitare di farsi male.

In questo modo otterremo una vera e propria depilazione, ma se la zona comincia a irritarsi e a farvi male vi consigliamo di smettere immediatamente, in quanto probabilmente la vostra pelle è davvero troppo sensibile per questo tipo di trattamento.