diredonna network
logo
Stai leggendo: 20 Domande Che Nessuna Donna In Bikini Dovrebbe Mai Porsi

Top Body Challenge: il programma di allenamento che impazza sul web

Ecco la ricetta per la bevanda anticellulite perfetta

Rimedi per la cellulite: 3 step (e 3 nuovi prodotti!) per ottenere un corpo perfetto!

Bikini Body Guide 2.0: La Nuova Sfida per un Corpo da Favola

Non Scusarti per il Tuo Corpo: la Campagna che Sostiene la Bellezza di Ogni Donna

L'Alimentazione Perfetta Per Mostrare La Pancia Piatta In Spiaggia

Sexy E Con Le Curve: Il Catalogo Dei Costumi Da Bagno Che Ci piace

Come Ottenere Un Sedere Da Favola Con Gli Esercizi Di Victoria's Secret

Estate alle porte, prova costume in salute e con il sorriso

Dormire fa dimagrire: prova bikini con un sonno corretto

20 Domande Che Nessuna Donna In Bikini Dovrebbe Mai Porsi

Non sarebbe molto più semplice indossare il costume e tuffarsi in mare senza farsi troppi complessi ragazze? È arrivato il momento di pensare solo a divertirsi e dimenticare tutti i problemi, tra cui cellulite, rotolini di ciccia e qualsiasi altra cosa!
(Foto Weheartit)

Siete pronte per la prova costume?

Adesso basta! Cari pubblicitari, giornalisti, blogger, o chiunque voi siate. Siete pregati di smetterla di farcire i vostri testi con una domanda tanto odiosa quanto banale.

Non è affar vostro se ci sentiamo a nostro agio o meno con il nostro bikini! Piuttosto chiedeteci come stiamo, se abbiamo già programmato le vacanze, qual è il nostro colore preferito.

Perché indossare un costume dovrebbe essere un piacere più che una specie di verifica scolastica.

Le vacanze, il mare, il relax e il divertimento, ecco a cosa dovrebbe farci pensare il nostro bikini, piuttosto che al rimpianto per non aver rinnovato il nostro ultimo abbonamento in palestra,  ai rotolini di troppo, e a quella pizza buonissima che hai preso a cena con gli amici la scorsa settimana.

Ma purtroppo le donne provano un vero e proprio rapporto di amore e odio nei confronti dell’estate e la causa principale è proprio il loro timore di scoprirsi troppo. Il bikini, così, negli ultimi anni è diventato sinonimo di un incubo da rivivere ogni estate, non il capo simbolo della spensieratezza al femminile.

Una cosa è certa, l’inventore del bikini non può che essere stato un uomo. Perché nessuna donna, uscita viva dalla pubertà, avrebbe potuto concepire un costume in grado di mettere in evidenza anche i difetti più piccoli, dal collo in giù.

Ma davvero importa ancora a qualcuno superare la stra-maledetta prova costume? Davvero avete intenzione di rovinare i vostri momenti di relax al mare per qualche insicurezza potenziata da un ideale sbagliato di bellezza?!

Il momento è propizio: insieme ai cardigan di lana e ai piumini, provate ad essere alla moda, lasciate nell’armadio le vostre insicurezze!

E ogni volta che vi sentite a disagio o pensate che il vostro bikini vi doni l’aspetta di Moby Dick, ripensate a questo articolo e alle 20 domande insensate che una donna in bikini non dovrebbe mai porsi.

Finalmente avrete superato la vera prova costume: stare bene con voi stesse!

 1. Sono troppo nuda?

Ma dai, sei al mare! Vedi qualcuno che indossa jeans e scafandro? In spiaggia o in piscina stare in costume è normale e scontato.

C’è da dire, però, che di modelli di bikini ne esistono un’infinità. Devi essere tu a scegliere quello più giusto per te, che valorizzerà il tuo fisico e non ti farà sentire troppo nuda.

Non dimenticare, inoltre, di scegliere la taglia giusta. Se il reggiseno del tuo bikini non lascia nulla all’immaginazione, non sarà un po’ piccolino?

(Foto Weheartit)

2. Il mio costume è trasparente?

I costumi trasparenti non sono sexy, sono volgari. Ma questo lo sai già.

Esistono però delle sane strategie, sperimentate da donne molto sagge, per scoprire in anticipo se il tuo bikini nuovo è trasparente o meno.

Prima regola: evita i colori troppo chiari. Difficilmente un costume bianco al contatto con l’acqua non diventa trasparente. Se proprio non puoi farne a meno, scegli sempre i bikini foderati.

Puoi fare testare il grado di trasparenza di un due pezzi già in negozio. Prova ad esporlo alla luce del sole tendendo la stoffa con la mano, come se lo stessi indossando. Si vede qualcosa?

(Foto Weheartit)

3. Si vede la ciccia?

Se ce l’hai, forse si vedrà.

Ma non è detto che interessi a qualcuno.

Fermarsi a riflettere sui propri difetti ogni volta che si indossa un bikini non solo è controproducente e inutile, ma potrebbe anche rovinarti un’intera giornata di mare.

Nessuno è perfetto, lo dimostrano le ultime foto in bikini di Megan Fox, ma che importa?

Goditi il sole e il tuo bikini.

4. E se qualcuno mi vede?

Non stai mica commettendo un reato! Il crimine lo commetti se per queste sciocche paranoie rovinerai i tuoi giorni al mare.

Anche se il tuo corpo è pieno di difetti, se  sei in sovrappeso, o il tuo sedere non è certo a mandolino, è un tuo diritto indossare e sfoggiare un bikini senza farti problemi di alcun tipo.

Ti ricordo che chi va in spiaggia vuole solo divertirsi e rilassarsi, non è interessato a fare il giudice di un concorso di bellezza!

Qualcuno fissa le tue gambe? Sarà perché le trova irresistibili!

(Foto Weheartit)

5. Il mio bikini è alla moda?

Cara, a meno che tu non stia partecipando al concorso “Bikini dell’anno 2014” non credo che dovrebbe interessarti.

Pensi davvero che il colore, la forma, e il tessuto del tuo bikini possano farti apparire più o meno bella? Il bikini è un capo così easy e informale, che difficilmente potrai indossarne uno così fuori moda da essere notato.

E se non sai quale scegliere, buttati sul classico: un bikini nero è per sempre!

6. E se qualcuno mi scatta una foto e mi tagga?

Mettiti in posa, sorridi, e dici “cheeeese”.

Le foto al mare sono fantastiche per richiamare alla mente i momenti più belli dell’estate trascorsi insieme agli amici.

Certo, pretendere di apparire come una protagonista di 90210, con la piega perfetta, la pelle ambrata e un look da diva, è un po un’utopia.

Piuttosto i tuoi capelli saranno scompigliati e in disordine, quel rotolino di troppo verrà in primo piano, ecc… Ma che bel sorriso avrai?

Se non vuoi che le tue foto in bikini finiscano sui social basta parlarne chiaro con i tuoi amici. Ma con l’arrivo dell’autunno, potresti pentirtene, sei avvisata!

(Foto Weheartit)

7. Mi sono depilata bene?

Fai tuo il motto americano “Long hair, dont’care”, ovvero non preoccuparti dei peli superflui.

Se andare al mare con i peli incolti non è certo molto femminile, farli diventare un’ossessione è un po’ da fissate.

Quindi non preoccupatevi se troverete qualche pelo qui e lì sulle vostre gambe.

Capita a tutte, più spesso di quanto crediate.

Piuttosto ricordate che le uniche a far caso ai peli sfuggiti a rasoio e ceretta, sarete solo voi. Cosa fare? Fate finte di non esservene accorte.

8. E se il sedere mi scivola fuori dal costume?

A meno che tu non usi la supercolla per tenere fissato il tuo corpo al tessuto del bikini, puoi solo accettare senza paranoie che potrebbe accadere che prima o poi un pezzetto del tuo lato B scivoli via per prendere un po’ di sole.

Non è un problema irrisolvibile.

Basterà sistemarsi il costume, come facciamo tutte. Se proprio quella sensazione di “nudità temporanea” ti turba, scegli allora un costume molto fasciante o stringi i laccetti il più possibile.

9. Si nota troppo l’interno coscia?

Sei in bikini, il tuo interno coscia è totalmente scoperto: certo che si nota!

O meglio, si nota solo se qualcuno ha intenzione di notarlo. Ma credimi, non è che la gente va al mare alla ricerca dell’interno coscia più tonico dello stabilimento!

Se l’interno coscia è il tuo punto debole e non ami metterlo in mostra, prova a indossare i due pezzi con il pantaloncino, ti aiuteranno a sentirti più a tuo agio.

(Foto Weheartit)

10. E se ci sono bambini intorno?

Perchè dovrebbe essere un problema?

Sei una fondamentalista Amish?

A meno che tu non abbia intenzione di prendere il sole integrale in una spiaggia per famiglie, mostrarti in due pezzi davanti ai bambini non dovrebbe preoccuparti.

Pensi davvero che i bambini di oggi possano restare turbati di fronte ad un bikini?

11. Mi stanno guardando tutti?

Non capisco se si tratta di insicurezza o di egocentrismo. Sei talmente egoriferita da pensare che degli emeriti sconosciuti sprechino il loro tempo in vacanza a guardare te?

Coraggio ragazza, non farti questi problemi!

Nessuno guarda te, se non come guarderebbe le altre ragazze in bikini.

Via questi inutili, sciocchi pensieri.

Il tuo corpo è fantastico, non crearti inutili problemi!

12. Le mie gambe sembrano salsicce?

Forse è la dieta che ti ha fatto pensare alle salsicce?

O forse al salame o ad un succulento hot-dog!

Tanto meglio! A cosa vorresti che assomigliassero le tue gambe?

A stecchini scarni e tristi?

No, ragazza, non è la prospettiva giusta.

A qualsiasi cosa somiglino le tue gambe, sfoggiale! Siamo donne, oltre le gambe c’è di più!

(Foto Weheartit)

13. E se si slacciasse il pezzo di sopra?

Wow, lasceresti tutti a bocca aperta!

Scherzi a parte, vale il consiglio dato sopra.

Scegli un costume che dia un taglio alle tue insicurezze.

Se ne possiedi uno con i laccetti, tranquillizzati con un doppio nodo, controlla più volte la chiusura se invece ha i gancetti.

E se proprio dovesse slacciarsi dopo un movimento brusco o per la forza di gravità, beh sorridi, sistemalo e goditi il sole!

14. Si nota la mia cicatrice?

Nessuna di noi riesce ad accettare facilmente di mettere in mostra le imperfezioni della nostra pelle, cicatrici, acne, rossori, e segni di vario tipo.

Spesso non ci fanno sentire belle e ci richiamano alla mente un disagio o un brutto momento che non abbiamo ancora superato.

Per star bene in bikini, quindi, possiamo provare a coprire questi antipatici segni, o con un costume più ampio o con dei cosmetici specifici resistenti all’acqua.

Oppure sfidiamo le nostre insicurezze e dimentichiamocene.

Nessuno le noterà se le prime a non farci caso saremo noi!

(Foto Weheartit)

15. Mi resterà il segno del costume?

Dopo una giornata al mare difficile che i laccetti del costume non lascino i segni.

Quelle odiose striscette bianche dall’effetto decisamente antiestetico.

Se questo problema condiziona il tuo rapporto con il bikini, sappi che è decisamente superabile.

Per prima cosa, se prendi il sole sdraiata abbassa o slaccia le spalline del due pezzi. Oppure se il tuo seno non è molto abbondante, puoi scegliere un costume senza spalline, a fascia, molto di moda, che ti permetterà di ottenere un’abbronzatura perfetta.

16. Si noterà il mio tatoo?

Se non vuoi farlo notare, coprilo.

Ma se lo hai fatto non è certo per nasconderlo!

Il tatuaggio è una modifica definitiva del nostro corpo, con cui spesso si convive tutta la vita.

Se abbiamo problemi a metterlo in mostra, forse non eravamo così convinte di marchiare a vita la nostra pelle.

Scopri cosa ti fa sentire a disagio e prova a superare il problema.

(Foto Weheartit)

17. Qualcuno vedrà i miei peli incarniti?

No, non li vedrà nessuno.

A meno che tu non decida di sfruttare la luce solare per contarli, o peggio ancora, schiacciarli davanti a tutti. Un vero orrore!

Piuttosto prova ad eliminarli scegliendo il trattamento e il metodo di depilazione più adatto a te.

Uno scrub fai-da-te sale grosso e limone e il guanto di crine, possono fare miracoli.

 18. E se mi viene il ciclo?

Benvenuta nel 2014, il tempo in cui le donne con il ciclo possono fare tutto!

Certo non è piacevole ricevere “il gradito ospite” mentre sei sdraiata a prendere il sole, fasciata nel tuo bikini, magari bianco.

Costume o non costume, il pensiero che il ciclo possa macchiare i propri abiti e che qualcuno possa accorgersene è uno degli incubi ricorrenti tra le donne.

Ma basta organizzarsi, portarsi dietro l’occorrente, e tenere un calendario accurato del proprio ciclo mestruale per scongiurare l’inconveniente.

(Foto Weheartit)

19. Qualcuno si accorgerà che è il mio primo giorno di mare?

La domanda giusta è: a qualcuno interessa?

Andare in spiaggia pallidi e spenti, sentendosi non proprio al top, capita a tutti durante i primi giorni di vacanza. Ma non è il caso di farsene un problema. Le persone abbronzate che ti circondano erano pallidini come te prima di iniziare le loro ferie.

20. Ti sembro gonfia?

Chiedetelo alle vostre amiche del cuore o al vostro fidanzato: risate garantite.

Il problema è solo uno, che non avete ancora capito quanto belle potreste essere in bikini, in abito da sera o con un shari. L’unico modo per sentirsi belle in costume è sentirsi bene con noi stesse.

Metti via queste sciocche domande, compra uno splendido bikini, e va al mare. Sarai bellissimo, parola di una donna come te!