diredonna network
logo
Stai leggendo: Ear MakeUp Art: il nuovo (assurdo?) trend Instagram

Ear MakeUp Art: il nuovo (assurdo?) trend Instagram

Scopri con noi la nuova moda di Instragram: l'Ear Makeup Art ovvero dipingere e truccare le orecchie. Voi cosa ne pensate? Promossa o bocciata?
Ear MakeUp Art: il nuovo (assurdo?) trend Instagram
Fonte: web

Sempre più numerosi (e forse anche un po’ assurdi) i trend che nascono dal web, soprattutto da piattaforme come Instagram che permettono a chiunque di esprimere la propria creatività e condividerla con il mondo. I makeup artist di tutto il mondo inventano trend e li lanciano sperando che la loro diventi la moda del momento. È successo con i tatuaggi per capelli, ma dopo poco anche quella moda è svanita.

Il nuovo trend trucco però non riguarda il viso, bensì le orecchie.
Il fatto di decorare o disegnare le orecchie non è una novità: in passerella infatti si vedono sempre stranezze o trucchi particolari ma nella maggior parte dei casi certe cose rimangono in passerella e non spopolano come trend da tutti i giorni.

Ha iniziato tutto lo stilista Anthony Vaccarello due anni fa, facendo sfilare le modelle con i lobi delle orecchie dipinti di nero con l’eye-liner. Ha seguito lo stesso trend Pat McGrath per Louis Vuitton durante le sfilate 2016. In realtà utilizzando un solo colore come il nero, viste da lontano le modelle sembra indossino delle specie di orecchini appositi.

Il trend è stato continuato dalla makeup artist Violette Serrat che ha realizzato un trucco caldo per gli occhi con orecchio decorato in argento.

Visto così e pensato per un editoriale di moda il trucco non è per niente male e anzi è molto particolare. Il colore rimanda ad ispirazioni futuristiche o galattiche e ricorda molto un gioiello. L’effetto ottenuto è grafico grazie alle linee minimali e non da per nulla fastidio, è molto chic e bello da vedere.

 

In questo caso abbiamo un make-up sui toni del blu che ricordano quasi il mare, le onde e la schiuma. Anche in questo caso il look è grafico e adatto ad editoriali di moda o sfilate. Se però applicassimo il rossetto blu e decorassimo il lobo in questo modo il trucco risulterebbe comunque molto particolare e grafico ma più adatto a feste o eventi soprattutto ora che siamo nella stagione estiva.

 

Ma questi look sono portabili anche nella vita di tutti i giorni?

#Earmakeup a new trend? #beautytrends #DFWbeautyguide

A photo posted by DFW Beauty Guide (@dfwbeautyguide) on

Cosa ne pensate del camouflage con gli orecchini ad esempio? Utilizzando una tinta oro molto simile agli orecchini questo effetto è quello che si può ottenere. Visto da lontano inoltre può sembrare creato con foglia d’oro invece che con il trucco. Da una parte può sembrare molto elegante e raffinato ma ad altre sembrerà una cosa pazza e fuori dal comune. Secondo noi dipende dalle occasioni e dalla personalità di chi lo porta, l’oro comunque soprattutto sulla pelle chiara non è un colore che si nota molto e senza brillantini “mescolato” agli orecchini è facilmente portabile e di grande effetto.

 

Cosa ne pensate invece del nero effetto blackout? In passerella il trend è nato così, una macchia nera sul lobo delle orecchie che poi è stata interpretata e modificata tramite colori sgargianti o brillantini.

In questo caso vediamo il trend al suo apice, l’intero orecchio ricoperto di glitter argentati. Così ci sembra un po’ esagerato forse e sembra quasi stonare anche con la foto stessa. La foto da quasi l’impressione che i glitter siano stati buttati sull’orecchio giusto per arricchire la composizione. Se l’ear makeup art era quasi portabile con linee grafiche così di certo diventa un po’ più difficile immaginarsi un contesto in cui lo proveremmo.

Voi cosa ne pensate? Provereste questo beauty trend? Molti pensano sarà la nuova moda dell’anno, noi pensiamo che sarà il tempo a dire se questa tendenza si affermerà o sarà una delle tante manie del momento che fra qualche mese tutti avranno dimenticato. Di certo non è facile da portare e non è adattabile proprio a qualsiasi occasione ma mai dire mai!