diredonna network
logo
Stai leggendo: Discromie della pelle: cause e rimedi

Le straordinarie proprietà beauty dell'olio di macadamia

Asos mette al bando Photoshop: ecco le vere foto delle modelle in bikini

Pina Bausch, il corpo martoriato della "suora" che danzava

Helen Mirren: "Non sposatevi presto" e "Amate le vostre rughe"

Shampoo fai da te: 6 ricette naturali da fare in casa

Come si realizza uno chignon intrecciato in 5 facili step

Perché una donna non deve MAI usare un rasoio da uomo

Ultherapy, pronte a farvi un lifting senza chirurgia?

Perché Johanna, la compagna di Fabio Volo, ama i suoi "tatuaggi gratis"

Microdermoabrasione, la pratica di "ferirsi" la pelle per renderla perfetta

Discromie della pelle: cause e rimedi

Le discromie sono irregolarità del colore della pelle e si manifestano sia nel viso che sul corpo. Scopriamo quali sono le cause più comuni, i rimedi più efficiaci e come coprirle grazie all'aiuto del make-up.
Discromie della pelle
Fonte: web

Le discromie sono irregolarità del colore della pelle, possono essere voglie o semplici macchie più chiare o più scure della pelle. Vediamo quali sono le cause, i rimedi e come coprirle con il trucco.

1. Discromie della pelle e del viso

Discromie
Fonte: web

Le discromie cutanee sono una modificazione del regolare colore della pelle. Sono delle alterazioni che possono essere isolare o distribuite sul corpo o sul viso.

Queste modificazioni del colore della pelle sono dovute ad un eccesso o un difetto della melanina, sostanza che dà la pigmentazione alla pelle. In altri casi le discromie dipendono invece da depositi di pigmenti dovuti ad altri fattori.

La discromia è chiamata ipercromica quando la pigmentazione aumenta di intensità e ipocromica quando il pigmento è ridotto o assente.

2. Cause delle discromie

Discromie
Fonte: web

Le cause di discromie sono molto varie.
Una delle cause può essere il sole che a volte va a creare una pigmentazione anomala sulla pelle. Le pigmentazione anomala può derivare anche da prodotti chimici applicati sulla pelle, come profumi o creme troppo aggressive o con componenti a cui siamo allergici.

Un’altra causa sono i batteri: un sovraffollamento di batteri infatti può causare ipocromia. Le discromie di tipo ipocromatico possono essere causate anche da fattori autoimmunitari come la vitiligine.

Alcune macchie inoltre sono dovute ai normali cambiamenti fisiologici del nostro corpo. Le discromie possono essere causate anche da scompensi ormonali dovuti all’utilizzo di contraccettivi, farmaci particolari o stato di gravidanza.

L’utilizzo di lampade UV per abbronzarsi è un’altra causa scatenante delle discromie.

3. Rimedi alle discromie della pelle

Discromie
Fonte: web

Prima di iniziare un qualsiasi trattamento è sempre bene consultare il proprio medico o un dermatologo.
Non tutte le macchie sono uguali ed è necessario avere un’analisi accurata e più personale possibile.
Le macchie più semplici da trattare sono quelle di colore marrone o nero, in quanto sono sullo strato più superficiale della pelle. Le macchie grigie o blu/violacee riguardano invece gli strati più profondi della pelle e possono essere molto difficili da trattare.

Per rimediare alle macchie della pelle potete utilizzare dei prodotti esfolianti, peeling o gommage che vanno a pulire e rimuovere le cellule morte della pelle. Il peeling chimico è un trattamento che esfolia gli strati superficiali della pelle e va a schiarire le macchie.

Un altro rimedio sono le creme specifiche che vanno a togliere pigmentazione. Vanno applicate con costanza e se la macchia non è troppo diffusa possono dare ottimi risultati.

Un ottimo rimedio sono le terapie al laser o con luce pulsata. La precisione è maggiore e i risultati sono garantiti. Il costo potrebbe essere elevato e il trattamento può richiedere più sedute ma al momento questi sono i metodi più efficaci per la rimozione delle macchie della pelle.

4. Make-up per discromie

Discromie
Fonte: web

Per quanto riguarda il make-up è possibile coprire le macchie scure della pelle servendosi della teoria del colore.
Questa teoria dice che ad ogni colore corrisponde un colore complementare che lo annulla. In questo caso quando vi trovate a dover coprire delle macchie scure della pelle, va applicato un correttore color pesca per le pelli chiare e un correttore color arancio per chi ha la pelle più olivastra o scura. Sono consigliati anche colori come il viola e il rosato.
Il correttore va applicato solo sulla zona interessata o la correzione sarà inutile.

Dopo aver applicato il correttore picchiettate con un polpastrello o con un buon pennello da trucco omogeneizzate il colore. In questo modo il correttore verrà assorbito. Procedete poi all’applicazione del fondotinta fluido, dopo il fondotinta applicate una terra opaca e compatta.

Se non avete i correttori colorati prendete un po’ di ombretto del colore di cui avete bisogno e mescolatelo a poco fondotinta, le macchie saranno cancellate come se aveste utilizzato un correttore.
Fissate poi il tutto con un fissante per trucco, se non ce l’avete potete utilizzare della lacca per capelli.
Preferite prodotti fluidi che non vadano a seccare troppo la pelle.