diredonna network
logo
Stai leggendo: Come curare e rimuovere le cuticole

Come curare e rimuovere le cuticole

Scopri le basi per una manicure perfetta: vediamo oggi come trattare e rimuovere le cuticole evitando di danneggiare la pelle o le unghie stesse in modo facile e veloce!
Cura e rimozione delle cuticole
Fonte: web

Noi donne tendiamo a volere la perfezione anche dalle nostre mani, ma prima di pensare a nail art, ricostruzione unghie e decorazioni varie è necessario prendercene cura partendo da una buona manicure. Scopriamo quindi come trattare ed eliminare le cuticole direttamente da casa senza dover ricorrere all’aiuto dell’estetista.

1. Cosa sono le cuticole?

Cura e rimozione delle cuticole
Fonte: web

Le cuticole vengono anche chiamate “pellicine delle unghie” e sono degli ispessimenti della cute che si formano sulla radice delle unghie.
Crescendo alla base delle unghie, tendono a creare problemi durante l’applicazione dello smalto, o diventare antiestetiche e fastidiose da vedere.

Molte donne provano a tagliare e rimuovere le cuticole da sole in modo sbagliato, non sapendo che le cuticole possono creare ferite dolore; inoltre è presente il rischio di infezioni.

2. Spingi cuticole e olio per cuticole

olio per cuticole
Fonte: web

Lo spingi cuticole è uno strumento utilissimo per la manicure e pedicure, può essere realizzato in acciaio o in legno e serve appunto a spingere indietro le pellicine.

Lo spingi cuticole in acciaio è indicato per chi ha la pelle più dura e resistente, quello in legno è adatto invece a pelli più morbide. Questo strumento può avere diverse forme: con punta arrotondata, appuntita, curva o a cucchiaio. Solitamente un’estremità presenta lo spingi cuticole e l’altra ha una punta affilata per tagliarle.

L‘olio per cuticole è un olio apposito pensato per dare idratare e nutrire la pelle e le unghie stesse. Può essere un solo olio o un insieme di più oli mescolati assieme a vitamine e minerali che vanno a fortificare le unghie ed aiutarne la crescita.

Gli oli più comuni ed utilizzati sono quello di mandorle, di ricino, di jojoba e l’olio di oliva.
Questi tipi di oli sono molto utili perché evitano che la pelle si secchi e si creino tagli o aree disidratate soprattutto dopo o durante la rimozione delle cuticole. L’olio inoltre ammorbidisce ed idrata tutta l’area attorno alle unghie.

Per ottenere dei buoni risultati l’olio per cuticole va utilizzato ogni volta che facciamo la manicure in modo costante, se la pelle è particolarmente secca o si viene spesso a contatto con detersivi o saponi si può anche applicare l’olio tutti i giorni più volte al giorno.

3. Come togliere correttamente le cuticole

Cura e rimozione delle cuticole
Fonte: web
  • Prima di procedere alla rimozione delle cuticole assicuratevi di non avere tracce di smalto sulle unghie, in caso contrario rimuovetele con cura.
  • Come secondo step applicate l’olio e massaggiatelo bene su ogni dito.
  • Successivamente immergete le mani in un recipiente con acqua, succo di limone e l’olio di oliva e lasciatele in ammollo per una quindicina di minuti.
  • Asciugate con cura le mani utilizzando un panno o un asciugamano facendo pressione su ogni dito.
  • Ora utilizzando lo spingi cuticole spingete la pelle in eccesso lontano dall’unghia. Continuate a spingere le pellicine verso la mano e modellatele fino a che non saranno diventate meno visibili.

Molti tagliano direttamente le cuticole con forbicine o taglia unghie, ciò è sconsigliato perché crescerebbero più dure e forti di prima. In alcuni casi però se la pelle è troppo spessa e non è facile spingerla verso l’interno tagliare le cuticole è l’unica soluzione e per effettuare questa operazione potete usare le forbicine, un tronchese o gli appositi taglia cuticole. Ricordate però che tagliare le cuticole espone le unghie ad infezioni rimuovendo appunto lo strato di pelle che le proteggeva. Inoltre se spingete spesso le cuticole non sarà più necessario tagliarle.

Una volta spinte o rimosse le cuticole passate sulle dita un olio essenziale di limone che andrà a lenire la pelle e rinforzare le radici delle unghie oltre che attenuare eventuali fastidi o dolori.