diredonna network
logo
Stai leggendo: Trucco: 10 Cose che Solo le Donne che Amano il Make Up Capiscono!

Trucco: 10 Cose che Solo le Donne che Amano il Make Up Capiscono!

Amiche, fate parte di quel vasto gruppo di donne che esce senza trucco giusto a ogni passaggio della cometa di Halley? Siete sempre aggiornate su tutte le ultime novità delle case cosmetiche? Non riuscite a resistere all'acquisto dell'ultimissimo rossetto dal finish opaco ma shimmer e un poco glitterato? Questo articolo allora fa per voi: solo chi ama follemente il trucco, infatti, potrà capire questi 10 punti!
cose che donne si truccano capiscono
Fonte: Web

Ci sono cose di cui i nostri amici uomini non hanno idea alcuna. Nessuna. Nemmeno vagamente o lontanamente. Sono quelle cose che, nella vita, sembra siano state inventate appositamente solo per dare sui nervi a noi donne. E no, stavolta non stiamo parlando degli uomini. Ma di un’altra cosa che soltanto le donne possono capire: il trucco. Gli uomini, bontà loro, hanno la fortuna di essere biologicamente sufficientemente “orchi” da poter avere la vita più facile, almeno in questo senso.

Se il trucco è una parte fondamentale della nostra routine quotidiana di bellezza, sappiamo quanto il trucco stesso ci stringa in una sorta di morsa fatta di odio e amore. Certo, si tratta di una straordinaria forma di espressione personale in grado di aumentare la nostra fiducia in noi stesse e la nostra autostima e può farci uscire di casa sentendoci davvero splendide, ma a volte il trucco dà più problemi che gioie. Problemi che lasciano il tempo che trovano, per carità, ma non per questo meno fastidiosi.

Vediamo quindi 10 cose che solo le donne che si truccano regolarmente possono capire!

1. Risvegliarsi… a pezzi!

make up compatto rotto
Fonte: Web

Ci svegliamo dopo un sabato sera niente male. Ci alziamo e tiriamo una bella sorsata alla bottiglia d’acqua e iniziamo a prepararci per un’altra giornata all’insegna dell’avventura. E troviamo questo, ossia ciò che vedete in foto. La sensazione la conosciamo tutte: nella migliore delle ipotesi, abbiamo voglia di urlare e piangere. Eppure ieri sera era tutto intatto e l’abbiamo riposto sul ripiano di sempre. Dev’essere stato il gatto. Salvo che non ce l’abbiamo un gatto. Ah, ecco: abbiamo sempre avuto il dubbio che ci fossero i fantasmi in casa nostra. O magari non sarà stata quella caduta dovuta all’ultima caipiroska? Così per dire, eh…

2. Effetto panda!

trucco effetto panda
Fonte: Web

Non è scritta, ma è una legge. Da giorni non abbiamo l’accenno di un mal di gola, di un raffreddore, di un mal di testa. Nulla di nulla. Mai state così sane, persino i pesci ci mandano lettere minatorie d’invidia. Ma non dovrebbero: forse non sanno che, non appena avremo messo le nostre brave passate di mascara, quando ancora sarà fresco, ci sarà qualcosa – probabilmente niente, se non un destino cinico e baro – che ci farà starnutire. E ci farà ottenere il simpatico effetto che possiamo vedere in foto. Il che può essere una fortuna giusto se è Carnevale o Halloween: possiamo uscire direttamente così. O se stiamo per partecipare a un raduno di panda. Altrimenti… Tutto da rifare, babies. Ma stavolta con la molletta al naso. Non ci avrete per due volte consecutive, bacilli!

3. Night routine…

struccarsi la sera
Fonte: Web

Siamo uscite di casa la mattina presto per andare al lavoro, ovviamente truccate “da ufficio”, senza esagerare. Abbiamo fatto la spesa, siamo tornate a casa e ci siamo struccate, pronte per una bella doccia e per un nuovo trucco, stavolta da sera, adatto per festeggiare il compleanno della nostra migliore amica. Serata bellissima, buon cibo, gente stupenda e forse – ma forse – un goccio di troppo. Arriviamo a casa benedicendo la porta d’ingresso, ci togliamo giusto le scarpe e ci buttiamo sfinite sul letto. Finché il grillo parlante non inizia a ronzarci nell’orecchio ricordandoci che dobbiamo struccarci. E in noi si fa avanti un dubbio amletico: dormire e far finta di nulla, sapendo che ci sentiremo in colpa e che la nostra pelle non sarà contenta, o fare l’ultimo sforzo della giornata? Ai posteri l’ardua sentenza (ragazze, lo sappiamo tutte: struccarsi prima di dormire è fondamentale. Anche quando ci sentiamo come se ci avesse investite un treno).

4. Stavolta è perfetto! Anzi, no.

troppo rossetto
Fonte: Web

Dobbiamo uscire con lui. Programma della serata: aperitivo, cena e poi chissà. Ovviamente passiamo ore al trucco e parrucco, scavando nel nostro beauty case alla ricerca di qualsiasi prodotto waterproof, indelebile o a lunga tenuta per non risultare colanti proprio sul più bello. Ed è la sera giusta per sfoggiare il nostro nuovo, e costosissimo, rossetto tenuta 24 ore. Ci specchiamo, ci rispecchiamo ed emettiamo la sentenza: siamo perfette. Ma non abbiamo tenuto in considerazione la sentenza d’appello, aka il primo bicchiere di vino. Ne beviamo un sorso e poggiando il calice sul tavolo ci accorgiamo dell’orrore: la sindone delle nostre labbra è lì, a far bella mostra di sé in fucsia glitterato impreziosito dal cristallo. Eppure era perfetto, il nostro trucco. Dove abbiamo sbagliato, dove, dove?!

5. Togliamo la polvere dagli occhi!

bilanciare trucco occhi labbra
Fonte: Web

Ora che ve lo diremo, sarete tutte pronte a rispondere “Oh, ma che banalità!”. Ma sfidiamo ciascuna a dire di non averlo mai fatto e di non incappare ancora, di quando in quando, nell’errore. Quale? Caricare di colore gli occhi manco fossero una scatola di Caran D’Ache. E magari, già che ci siamo, per amplificare l’effetto clown scegliamo anche una bella tinta choc per le labbra. Decidiamoci, ladies: se puntiamo i riflettori sugli occhi lasciamo riposare le labbra e viceversa. Se non riusciamo a deciderci, piuttosto usciamo struccate pena essere scambiate per il pagliaccio di It sortendo il medesimo sentimento di terrore puro. Conclusione: via quella polvere dagli occhi che arriva sino alle sopracciglia. Saremo più belle, è una promessa.

6. …E le caprette ci fanno “Ciao”!

troppo blush
Fonte: Web

C’è chi lo ama, c’è chi lo odia. C’è chi lo usa di quando in quando, chi non può farne a meno. Chi lo applica con parsimonia e chi impugna quel pennello per un tempo tendente a infinito. Concludendo con un simpatico effetto Heidi. Sì, ragazze, stiamo parlando del blush: se ne trovano di ogni colore, opachi o glitterati, appena accennati oppure forti. E possono dare un tocco magico finale al trucco. Ma anche un tocco orribile, se calchiamo troppo la mano. Cosa pensiamo quando vediamo una ragazza con due chiazze di colore non sfumato al centro delle guance? Ecco: quella ragazza potremmo essere noi. E non vorremmo mai. Ricordiamoci quindi che il blush deve conferire tridimensionalità al viso e farci sembrare più sane, non più ridicole. Anche perché l’effetto bambole di porcellana risulterebbe quanto meno obsoleto. Capito, Heidi?

7. Lo smartphone… truccato!

smartphone sporco di trucco
Fonte: Web

Qualsiasi ragazza anche solo minimamente appassionata di trucco lo sa: i prodotti in crema vanno fissati con la polvere. Lineare, elementare, facilissimo. Dopo aver steso il fondotinta, dunque, andiamo di cipria e se proprio siamo esperte diamo anche un accenno di contouring. Belle? Di più: splendide. Usciamo, facciamo ciò che dobbiamo fare – telefonate comprese, ovviamente – e appena rincasate facciamo caso allo scempio: lo schermo del nostro smartphone è conciato peggio della tavolozza di un truccatore con tracce di cipria, fondotinta, rossetto e relative impronte digitali che se avessimo commesso un crimine ci farebbero scoprire in meno di un secondo… Forse dobbiamo trovare un rimedio. Forse.

8. Woke up like this!

uscire struccate
Fonte: Web

Ci sono mattine in cui ci svegliamo e, per qualche ragione nota solo a noi e all’alcol della sera prima, ci sentiamo perfette. Tanto da buttare sul tavolo il carico da 11: oggi usciamo struccate. Ci vestiamo e ci specchiamo nuovamente: sì, andiamo benissimo così. Orgogliose ci lasciamo alle spalle la porta di casa. Inizieremo a renderci conto del nostro errore solo quando incontreremo amici, conoscenti e colleghi. Le domande andranno da “Ma cos’hai oggi?” – “Nulla, mi sono svegliata così” (ed è proprio questo il problema, baby) – a “Ma non hai dormito?”, “Stai bene?” o “Sembri stanca”. E questo giusto se conosciamo persone davvero gentili. Amiche, siamo tutte carine, ma al mattino presto è una bella sfida per chiunque. Lasciamo il motto “I woke up like this”a Beyoncé e stendiamo almeno la base.Lo diciamo per voi. 

9. Mai più senza!

Fonte: Web
Fonte: Web

Ok, siamo donne, siamo sensuali, siamo feline. E in quanto tali ci teniamo a lasciare il segno. Non facendoci le unghie sul divano, nella fattispecie, ma lasciando traccia del nostro mascara, del nostro fondotinta e/o del nostro rossetto su qualsiasi camicia, lenzuolo, cuscino e asciugamano del nostro ragazzo. Non c’è dubbio: ogni volta che vorrà mettersi la sua camicia preferita e si accorgerà della strisciata di Armani Maestro sul taschino non potrà che pensare a noi. Ma forse non proprio nei termini che auspicheremmo. In sostanza, vale un po’ la regola già spiegata per lo smartphone…

10. È ufficiale: soffriamo di una dipendenza!

dipendenza acquisti trucco
Fonte: Web

Abbiamo cataste di riviste femminile in ogni angolo della casa. Nella sezione “Preferiti” del nostro Pc ci sono i blog di tutte le beauty guru dell’Orbe Terracqueo. Non ci perdiamo un video su YouTube in cui vengano recensiti i nuovi prodotti di make up. Siamo iscritte a tutte le newsletter delle case cosmetiche, anche quelle con sede in Kamchatka. Almeno una volta ogni due giorni passiamo in rassegna i siti delle appena citate case cosmetiche per verificare se ci siano delle novità che, per caso, ci sono sfuggite. E non appena percepiamo lo stipendio, corriamo in profumeria cercando di convincere la commessa che ormai ci conosce ed è conscia della nostra follia ad accettare i nostri soldi, promettendole di portarle la cifra mancante non appena l’avremo racimolata, nessuno sa bene come. Se è così, è ufficiale: abbiamo una dipendenza da shopping di make up. Calma, ragazze: i nuovi prodotti sono sempre invitanti, ma in fin dei conti differiscono in poco o nulla rispetto a quelli che già abbiamo. Quindi attendiamo di terminare il mascara o la cipria che abbiamo – anche perché non dobbiamo dimenticare che i cosmetici scadono – e poi acquistiamone di nuovi. Ne gioveremo noi, il nostro portafoglio e il sistema nervoso della commessa. Tutti contenti, no?

Bene, amiche, anche voi siete delle “trucco-dipendenti”? Quali sono gli errori più frequenti coi quali vi trovate a fare i conti? E come fate a resistere alla tentazione di comprare l’ennesimo mascara che promette lo scovolino più innovativo di sempre?