diredonna network
logo
Stai leggendo: Come Far Risplendere i Capelli Rovinati Dal Sole E Dalla Salsedine

Fasi lunari e capelli: quando tagliarli per farli crescere più in fretta

Labbra bicolor olografiche o effetto frosty-sugar: quale scegli per una serata rock?

Porta trucchi fai da te: 4 idee per organizzare i tuoi trucchi in modo intelligente

Chi conosce la differenza tra gommage, scrub e peeling? Mettetevi alla prova

Lip reduction: basta labbra a canotto, ora si fanno rimpicciolire

Neon make up: il trucco neon che illumina occhi e labbra

5 esercizi per rassodare l'interno coscia flaccido

Unghie finte, extension, ciglia finte: occhio ai rischi molto poco beauty

Bralette: fine di una storia d'amore (e odio) con il push up

Black mask: la maschera contro i punti neri

Come Far Risplendere i Capelli Rovinati Dal Sole E Dalla Salsedine

Rientrate dalle vacanze saremo sicuramente più abbronzate e rilassate ma i nostri capelli? Quelli no! Spenti, sciupati, rovinati dal sole e dal sale. È giunto il momento di mettere la testa a posto. Cedete lo scettro a Medusa e riprendete le vostre solite sembianze, cambiando magari con un nuovo taglio e il colore giusto!
(Foto: jeanlouisdavid.it)

In vacanza si sa, tendiamo a pensare quasi esclusivamente alla cura e alla protezione della pelle, mentre i poveri capelli vengono sfruttati e maltrattati.

E così tra sole e salsedine, mentre noi ci rilassiamo, curiamo le pubbliche relazioni, cerchiamo l’abbronzatura perfetta catturando ogni singolo raggio, i nostri capelli affrontano condizioni estreme.

Adesso, giunti nuovamente in città, è arrivato il momento di prendersene cura, sottoponendo le nostre chiome a trattamenti particolari.

A casa o dal parrucchiere bisogna trovare il tempo per idratarli e nutrirli a fondo.

Occorre un impacco alla settimana, da tenere in posa alcuni minuti, per recuperare brillantezza e vigore.

In commercio ci sono maschere di vario genere da applicare sia sul capello asciutto sia su quello appena lavato.

Nel primo caso possiamo procedere prima della doccia, nel secondo, in cui sarà necessario avere la testa bagnata, il consiglio è quello di immergere un telo da bagno in acqua calda e dopo averlo strizzato con cura, passare alla fase due, posizionarlo come fosse un turbante.

In questa fase non facciamo altro che sprigionare il calore necessario a preparare i capelli ad ogni successivo trattamento.

Avere capelli non secchi e grassi è già una fortuna ma ciò non implica potersi permettere di evitare l’utilizzo di prodotti idratanti e ricostituenti.

Se durante l’anno abbiamo preso solo alcune precauzioni è arrivata l’ora di coccolare la chioma come si deve!

Nel caso in cui avessimo capelli di media lunghezza tiriamoli su, aiutandoci con delle forcine, e partendo dalla nuca stendiamo uno strato di crema, passando per il centro della testa sino ad arrivare alle ciocche davanti.

Massaggiamo con cura  per alcuni minuti, affinché il prodotto penetri ovunque e manteniamo una temperatura costante avvolgendo la testa con uno stato di pellicola, quella da cucina.

Trascorsi 10 – 20 minuti procediamo con il risciacquo. Non potremo non avvertire una piacevole sensazione di leggerezza e la nostra chioma sarà lucente, morbida, fluente.

Tra gli elisir di bellezza, gli hair stylist consigliano i miracolosi oli di Argan e di Macadamia.

Essendo emolienti di origine naturale, questi oli illuminano e ammorbidiscono i capelli, rendendoli setosi sin dalla prima applicazione.

Come utilizzarli? Basta scaldare qualche goccia tra i palmi delle mani e e strofinarli delicatamente sulla lunghezza del capello.

Dopo aver lascito agire, almeno 20 minuti, procediamo con il solito risciacquo.

Se si vuole agire con trattamenti d’urto possiamo ricorrere alla cheratina vaporizzata, che rafforza i capelli rendendoli più corposi.

Questo siero dura diverse settimane e rafforza la chioma, risultando subito forte e sana.

Per ritrovare la luminosità, persa in corso d’opera nelle vacanze, assumete per alcuni mesi, ne bastano 2, un integratore a base di omega 3 una volta al giorno.

Utilizzate prodotti specifici ad “effetto luce” per uno styling visivamente migliore.

Scopriamo come riparare i capelli danneggiati dal sole e sottoposti a stress; ad ognuno il suo rimedio!

1. Se I Capelli Sono Sfibrati

(Foto: web)

Se sono sfibrati, dunque sottili e a rischio doppie punte dobbiamo utilizzare per circa un mese solamente prodotti con estratti vegetali.

Questi sono meno aggressivi, agiscono sui capelli indeboliti e ne prevengono la caduta.

Dopo averli lavati, asciughiamoli con phon a ioni ed evitiamo l’impiego di cere modellanti e gel.

Districhiamo i nodi delicatamente, senza strappare e dopo il balsamo sciacquiamo con acqua fredda.

2. Se I Capelli Sono Secchi e Crespi

(Foto: web)

Se i nostri poveri capelli si sono inariditi al sole, sarà necessario aggiungere poche gocce di olio d’oliva direttamente nel flacone dello shampoo.

Anziché usare il balsamo utilizziamo, per circa un mese, una maschera che sia nutriente ed idratante.

Utile è anche un impacco a base di burro di mango, eseguito due volte alla settimana per circa 15 minuti; sarà un perfetto ristrutturante.

3. Se I Capelli Sono Colorati

(Foto: web)

Alla fine dello shampoo ecco un impacco fai da te a base di frutta.

Frullate una banana con un vasetto di yogurt e un cucchiaino di miele.

Lasciate agire per circa 15 minuti, avvolgendo la testa in un turbante inumidito con acqua calda e poi risciacquate.

4. Se I Capelli sono Grassi

(Foto: web)

Urge eliminare l’effetto unto, rafforzato dalle lunghe esposizioni solari!

Diluite in acqua due cucchiai di argilla bianca e massaggiate sul cuoio capelluto con movimenti circolari.

Lavate con un normale shampoo facendo attenzione a risciacquare con cura.