diredonna network
logo
Stai leggendo: 7 Segreti Per Applicare Perfettamente L’Eyeliner (Anche Per Le Inesperte)

7 Segreti Per Applicare Perfettamente L'Eyeliner (Anche Per Le Inesperte)

Sbavature dell'eyeliner, addio! Righe dalle forme improponibili, a mai più arrivederci! Ecco spiegato in poche semplici mosse come mettere l'eyeliner in modo impeccabile.
(fonte: web)
(fonte: web)

Oh, l’eyeliner!

Quella linea nera in grado di valorizzare l’occhio, di allungarlo e di renderlo calamitante!

Si tratta di un trucco classico, molto utilizzato in passato; pensate che c’è chi dice che una delle prime donne ad usarlo sia stata Cleopatra.

Una donna con la riga dell’eyeliner sugli occhi è affascinante, sensuale e ricorda un po’ le dive del passato, con quelle virgole laterali all’insù.

Può sembrare la cosa più facile da fare, tracciare quella linea, ma l’eyeliner nasconde mille insidie che possono colpire la mano inesperta.

Tremori, imprecisioni e forme strane rischiano di rovinare il nostro trucco, creando linee troppo sottili, troppo spesse, storte e persino a zig zag.

Senza contate la difficoltà di truccare i due occhi nello stesso modo: una virgola tende verso l’alto, l’altra verso il basso, una linea è gigantesca, l’atra quasi impercettibile.

Ma le soluzioni ci sono: basta un po’ di pazienza e in questo articolo le troverete tutte.


Video tutorial di Makeup Kira

1. Forma dell’occhio

(fonte: web)
(fonte: web)

L’eyeliner è un trucco che può stare bene a tutte, ma per valorizzarci davvero dobbiamo sapere quale riga sta meglio con la forma dei nostri occhi.

Se i vostri occhi sono piccoli, l’eyeliner è in grado di ingrandirli, purché la sua linea non parta dal dotto lacrimale, ma da un terzo o da metà dell’occhio, dove deve essere sottile.

La linea andrà poi a ingrandirsi man mano che ci avviciniamo all’esterno dell’occhio, dove si concluderà con una virgoletta all’insù o allungata.

Con occhi grandi potete sentirvi molto più libere: la linea può contornare tutto l’occhio, o solo metà, o solo sopra o solo sotto, ma ci sono delle eccezioni.

Se gli occhi sono a palla, evitate di contornali totalmente, sia sopra sia sotto, con l’eyeliner, perché il risultato è quello di accentuare la rotondità.

Un discorso simile vale per gli occhi tondi e leggermente all’ingiù, dove l’eyeliner andrebbe applicato solo nella rima interna inferiore e l’allungamento dell’occhio cercato tramite un gioco di chiaro e scuro con l’ombretto.

Se i vostri occhi sono grandi e allungati, potete contornarli totalmente con l’eyeliner, evitando però di disegnare virgole troppo lunghe o inclinate, perché non ce ne è bisogno.

2. Tipi di eyeliner

(fonte: web)
(fonte: web)

Scegliere l’eyeliner che più si ci addice e più ci piace è fondamentale per rendere il momento del trucco semplice ed efficace.

Per capire quale eyeliner è meglio per noi, dobbiamo sapere quale trucco desideriamo e soprattutto essere consapevoli della nostra manualità ed esperienza.

L’eyeliner classico è quello liquido con la punta a pennellino, sconsigliato alle principianti perché è difficile da controllare, soprattutto se si vuole disegnare una linea sottile.

Essendo liquido, in caso di errore è veloce da correggere, perché ci mette un attimo ad asciugarsi sull’occhio.

Poi c’è l’eyeliner a penna, che si contraddistingue per avere un tratto molto preciso.

È adatto alle donne che hanno molta manualità e ha il vantaggio di essere venduto in diversi spessori, per cui basta scegliere quello che più desideriamo.

Ha il difetto di seccarsi velocemente.

Un’altra opzione è l’eyeliner liquido con la punta in velcro, che è l’evoluzione di quello a penna e permette un maggior controllo.

Ha il difetto che necessita di un tocco leggero, altrimenti il colore risulterà non omogeneo.

L’eyeliner in gel implica l’utilizzo di un pennello, ma consente di avere una riga dal colore omogeneo e dal tratto preciso; inoltre c’è sempre la possibilità di correggere l’errore prima che si asciughi.

L’unico limite sta proprio nel pennello, per il quale ci vuole un po’ di pratica.

L’ultima opzione è la matita da eyeliner, che è facile da gestire e ideale per chi non vuole la virgoletta finale.

Il tratto della matita non è molto intenso, ma in caso di errore basterà sfumarlo.

In caso di disperazione, esistono in commercio degli eyeliner adesivi dalle forme più diverse che si applicano con l’ausilio di una pinzetta.

3. La base

(fonte: web)
(fonte: web)

La base è sempre un elemento fondamentale nel trucco, perché gli permette di durare più tempo e di essere più omogeneo.

Prima di stendere l’eyeliner è consigliabile stendere un velo di cipria o un ombretto naturale: entrambi permetteranno all’eyeliner di aderire meglio alla pelle.

Non esagerate con la cipria o l’ombretto, altrimenti otterrete un effetto impastato.

4. Posizioni

(fonte: web)
(fonte: web)

Per prima cosa, lo specchio deve essere molto vicino ai nostri occhi.

Possiamo avvicinarci il più possibile a uno specchio a parete oppure usare uno specchio da tavolo.

In secondo luogo, abbiamo bisogno di tenere la mano il più ferma possibile; quindi dobbiamo cercare un appoggio per il gomito.

In terza battuta, quando applichiamo l’eyeliner le palpebre dovrebbero essere socchiuse.

Questa posizione è essenziale, solo che a volte fatichiamo a mantenerla e i rischi di sbagliare aumentano.

Ma niente paura: è sufficiente tenere il mento ben alto quando si è davanti allo specchio e le nostre palpebre assumeranno la posizione adatta naturalmente.

L’ultimo consiglio è quello di non tirate l’occhio verso l’esterno, perché la riga otterrebbe una forma innaturale.

5. Linee guida

(fonte: web)
(fonte: web)

Una volta che abbiamo capito la forma dei nostri occhi, abbiamo scelto l’eyeliner e ci siamo posizionate in modo corretto davanti allo specchio, è finalmente arrivato il momento di creare la nostra riga.

Vediamo due modi diversi.

Nel primo si crea una sagoma di contorno che poi andrà riempita di colore.

Innanzitutto, va disegnato l’angolo esterno per decidere a che punta terminerà la virgola.

È un’operazione che va fatta su entrambi gli occhi e cercando di mantenere la stessa angolazione.

Poi il tratto va portato verso l’interno, mantenendo sempre la stessa pressione per evitare ondulazioni nella riga.

La linea, mano a mano che vi avvicinate a dove volete farla terminare, deve assottigliarsi.

Una volta terminato, riempite con piccoli tratti lo spazio che si viene a creare tra ciglia e linea.

Nel secondo modo si procede per tratteggi.

Tracciate appena sopra le ciglia una riga tratteggiata: in questo caso, se avrete l’impulso di chiudere l’occhio, non avrete problemi di sbavature o linee interrotta.

Poi unite i tratteggi procedendo dall’interno verso l’esterno e disegnate la virgola.

6. Scotch

(fonte: web)
(fonte: web)

La questione virgola esterna può essere un vero dramma, perché si perde la guida della palpebra socchiusa.

Ma una soluzione esiste: un pezzo di scotch!

Prendete un pezzo di scotch carta e appiccicatelo sulla pelle sotto l’occhio, in diagonale, così che tenda verso l’alto e l’esterno.

Poi disegnate la vostra virgola senza paura di sbavare: tutto il colore in eccesso si depositerà sullo scotch e la vostra virgola sarà perfetta!

7. Cucchiaio

(fonte: web)
(fonte: web)

Sempre per riuscire a disegnare una bella virgola, potete prendere un cucchiaino da caffè e utilizzarlo come se fosse un righello.

Mettete il manico sotto l’occhio, di modo che un’estremità sporga verso l’esterno e usatela come linea da seguire per tracciare il contorno inferiore della virgola.

Poi girate il cucchiaio e, tenendolo per il manico, posizionatelo poco sopra la riga disegnata, con la parte sporgente rivolta verso l’esterno.

Completate la virgola, seguendo con l’eyeliner la curva del cucchiaino.

Infine riempite la sagoma e il gioco è fatto!

8. Effetti

(fonte: weheartit)
(fonte: weheartit)

Alla riga classica dell’eyeliner si possono abbinare diversi effetti e variazioni.

Per esempio si può usare un eyeliner colorato al posto del solito nero.

Oppure sopra la linea nera se ne può disegnare un’altra sottilissima con un eyeliner glitterato.

Con l’ausilio di un foglio di carta tagliato con forme strane potrete creare una linea altrettanto strana e simpatica, ponendola sopra l’occhio quando stendente l’eyeliner.

E poi potete abbinare il vostro eyeliner agli ombretti come più vi ispira.

Le opzioni sono davvero tante e una volta diventate esperte potrete scegliere quella che vi piace di più!