diredonna network
logo
Stai leggendo: Comodo e facile da applicare: mai provato l’ombretto tattoo?

Comodo e facile da applicare: mai provato l'ombretto tattoo?

Siete negate nell'applicazione dell'ombretto? Nessuna paura, arrivano in aiuto i nuovissimi tatuaggi temporanei di Violent Lips.

Di tatuaggi temporanei se ne sente spesso parlare: quelli profumati, per esempio, non hanno aspettato molto a essere notati dagli amanti del genere. Ora a far impazzire il mondo dei temporary tattoo è il brand Violent Lips: il nuovo marchio, che conta più di 30mila followers sul suo profilo Instagram, propone sul mercato cosmetico dei tatuaggi temporanei per labbra e, da qualche mese, anche per gli occhi. Strano da credere eppure i loro modelli non sono passati inosservati alle beauty influencer ma anche alle più curiose e a coloro che con l’applicazione degli ombretti non hanno mai avuto un buon rapporto.

Fonte: Violent Lips

L’ombretto temporaneo proposto da Violent Lips, catalogato sotto il nome di Violent Eyes, è un vero e proprio stencil disponibile in quattro diverse misure per confezione.

Addio quindi a pennelli e ombretti compatti, perché il vostro ombretto adesivo potrà durare fino a 16 ore, come descritto nel sito internet. Ma sarà davvero così semplice da applicare?

Il sito internet ufficiale di Violent Lips lo spiega accuratamente: basterà tagliare la misura di ombretto che si desidera utilizzare, applicarlo sulla palpebra e bagnarlo con un cotone impregnato d’acqua così da farlo aderire alla pelle e togliere la pellicola protettiva. Un gioco da ragazzi, insomma, e potrete avere il vostro luccicante ombretto ideale per party notturni o divertenti serate fra amiche. Per toglierlo, inoltre, non avrete bisogno di dischetti di cotone o salviette struccanti: la facilità sta proprio nella sua natura “adesiva” e vi basterà staccarlo delicatamente dalla palpebra.

Attualmente è possibile acquistarlo in sette diverse colorazioni (una più sfavillante dell’altra) sul sito internet ufficiale del brand per un cifra pari a 10 dollari. Voi cosa ne pensate di questa nuova visione dell’ombretto?