diredonna network
logo
Stai leggendo: Matita Occhi: Tutti I Segreti Per Uno Sguardo Irresistibile

Matita Occhi: Tutti I Segreti Per Uno Sguardo Irresistibile

La matita occhi è il cosmetico che tutte abbiamo utilizzato almeno una volta perché è pratica e dona subito risalto allo sguardo. Ma sei sicura di conoscere tutti i trucchi per applicarla al meglio?
Foto: Web
Foto: Web

La matita per occhi è uno dei cosmetici più utilizzati, perché basta un po’ di dimestichezza e lo sguardo migliora moltissimo, senza bisogno di essere brave ad abbinare e sfumare vari colori di ombretto o senza complicarsi la vita con l’eyeliner.

Per questo è molto importante saperla utilizzare: se non sei ancora bravissima ti basterà seguire alcuni nostri semplici consigli per imparare facilmente!

La prima cosa da sapere è però la differenza fra i vari tipi di matite in commercio:

  • la matita per occhi classica: la mina di queste matite è più o meno dura, ed esistono di tanti colori. Le mine dure servono per tracciare linee nette e definite, sulla palpebra superiore, mentre quelle morbide sono indicate per le sfumature e per l’interno della congiuntiva. Per un risultato e un’igiene ottimale é molto importante temperare la matita prima di ogni utilizzo.
  • il kohl: antichissimo cosmetico amato molto dagli egizi, è composto da una polvere nera formata da pigmenti naturali e la sua principale funzione era proteggere gli occhi dai raggi solari e dalle infezioni, grazie all’effetto antibatterico.
  • il kajal: usato principalmente dagli arabi, si tratta di una pasta spesso in forma di matita dalla forma piramidale, da usare su tutto l’occhio per creare elegantissime sfumature. Va utilizzato con un po’ di pratica perché è molto pigmentato.

Ora che hai scelto la matita perfetta per te, iniziamo!

1. Tratteggiare!

Foto: Web
Foto: Web

Per tracciare una riga con la tua nuova matita il modo più semplice è tratteggiare tanti puntini e poi unirli tra loro.

Per farlo tieni la pelle dell’angolo esterno dell’occhio tesa con il polpastrello di una mano, poi traccia i puntini partendo dalla congiuntiva esterna, il più vicino possibile al bordo palpebrale.

A metà della palpebra inclina leggermente la matita in modo da disegnare con il lato della mina: in questo modo la linea diventerà più grossa automaticamente verso la fine della palpebra.

Unisci i puntini per ottenere facilmente la tua riga drittissima!

2. Ripassare la linea con l’ombretto

Foto: Web
Foto: Web

Per evitare che la matita scivoli via durante la giornata, ripassa il tratto picchiettandolo con un ombretto in polvere dello stesso colore, meglio se applicato con un pennello sottile da eyeliner.

In questo modo il trucco durerà per tutto il giorno senza sbavature.

3. Se sei un tipo nordico usa il marrone

Foto: Web
Foto: Web

Se hai pelle, capelli, ciglia e sopracciglia chiare preferisci il marrone al nero per la matita occhi: l’effetto sarà molto più naturale, soprattutto per il trucco da giorno.

Se invece hai i capelli molto scuri prova questo trucco: traccia la linea superiore con il nero, quella inferiore con il marrone.

4. Osa i colori!

Foto: Web

Per variare un po’ il trucco quotidiano, prova alcune tonalità nuove.

Ad esempio per gli occhi castani sono perfette le matite verdi, viola prugna e blu notte.

Per scoprire quali stanno meglio ai tuoi occhi fai diverse prove, anche abbinando diversi colori fra loro.

5. Ingrandire gli occhi

Foto: Web
Foto: Web

Se i tuoi occhi sono piccoli e infossati, puoi utilizzare la matita per ingrandirli.

Applica il colore scuro soltanto sulla palpebra superiore, dalla metà verso l’esterno e in questo modo sembreranno subito più grandi.

Preferisci i colori chiari per la palpebra inferiore come il beige, che ti aiuta ad aprire lo sguardo, oppure non applicare la matita sotto.

6. Rimpicciolire gli occhi

Foto: Web
Foto: Web

Se, al contrario, i tuoi occhi sono grandi e sporgenti, applica la matita soltanto all’interno della rima palpebrale inferiore.

Per farlo utilizza una matita waterproof a lunga durata di un colore scuro, temperandola bene per rimuovere impurità e batteri.

Per questo tipo di trucco è preferibile utilizzare una matita a mina molto morbida, oppure un kajal.

Parti dall’angolo esterno della palpebra inferiore, tenendo la palpebra staccata dall’occhio, procedendo verso l’angolo interno.

7. Come scaldare la matita

Foto: Web
Foto: Web

Per creare un effetto molto sexy e ricco di ombreggiature, l’ideale è scaldare la mina della matita, per aiutarla a scorrere con facilità sulla pelle.

Il modo più semplice per farlo è sfregare brevemente la punta sul dorso della mano o fra i polpastrelli, ma in caso di mine particolarmente dure si può ricorrere ad altri metodi.

Il più utilizzato dai makeup artist, poiché ne aumenta anche la tenuta, è il metodo dell’accendino: si passa brevemente la punta sulla fiamma, per meno di un secondo.

Si attende alcuni istanti finché la punta si raffredda e si procede all’utilizzo.

La matita risulterà morbida e cremosa.

8. Sfumare

Foto: Web
Foto: Web

Il miglior modo per ottenere un effetto sfumato naturale, un po’ punk, è applicare la matita partendo dall’attaccatura delle ciglia inferiori e sfumarla con le dita, senza troppa precisione.

In generale, le sfumature migliori di questo cosmetico si ottengono con le mani, perché modulare la quantità di prodotto è più semplice, ma se sei pratica puoi usare anche un pennello piatto.

9. Smokey eyes

Foto: Web
Foto: Web

Per ottenere l’effetto tanto amato da tutte le donne, il modo più semplice è utilizzando una matita kohl molto spessa.

Per prima cosa è necessario scaldarla sul dorso della mano, dopodiché basterà tracciare dei tratti molto vicini attorno tutto il contorno dell’occhio.

Con un bastoncino di cotone basterà a questo punto sfumare i tratti di kohl e sfumare dalla linea verso l’esterno con un po’ di ombretto nero oppure scuro (viola, marrone o blu).

10. Consigli vari

Foto: Web
Foto: Web

Porta sempre con te un bastoncino di cotone per eventuali ritocchi, meglio se imbevuto di crema per occhi o struccante delicato, perché così basta picchiettare la sbavatura per correggerla con precisione.

Per creare un tratto in stile anni Sessanta con la tipica virgola finale procedi in questo modo: per prima cosa sulla palpebra inferiore traccia un piccolo tratto dove terminerà la riga.

Il punto esatto lo trovi immaginando una linea tra l’angolo esterno dell’occhio e la fine delle sopracciglia.

Da questo punto traccia la riga verso l’interno, tenendo la palpebra lievemente tesa verso l’esterno e tratteggiando prima il percorso.

Per assicurarti di tracciare una linea diritta senza incertezze, appoggia il gomito con cui disegni su un piano stabile.

Utilizzate un po’ di cipria per fissare la matita per evitare le sbavature.