diredonna network
logo
Stai leggendo: 8 Segreti Per Ritardare La Crescita Dei Peli

8 Segreti Per Ritardare La Crescita Dei Peli

Se la ricrescita dei peli non ti da pace e fai visita all'estetista con più frequenza di quanto succeda con i tuoi parenti, eccoti otto consigli per rallentarla e non essere più schiava della ceretta!
fonte: iStock.com
fonte: iStock.com

Ad ogni shampoo siamo lì che ci misuriamo la chioma per controllare di quanto sia cresciuta, immaginandoci già come delle Raperonzolo mediterranee, ed invece succede che i capelli restano uguali a come li avevamo prima di lavarli, dalla lunghezza invariata.

Poi aprendo un po’ l’accappatoio si nota che è qualcos’altro ad essere cresciuto… I peli. La croce di ogni donna.

Possiamo goderci le gambe perfettamente lisce per un paio di giorni e poi tac!

Ecco che rispuntano fuori, scomodi e pungenti.

Troppo corti per tornare a fare la ceretta, ma decisamente antiestetici.

A quel punto dovremmo tagliarli col rasoio, ma diventerebbe un ciclo continuo, perché non estraendo il bulbo dalla radice rispunterebbero in un batter d’occhio.

Come fare allora per mantenere le gambe lisce più a lungo e ritardare la crescita dei peli?

Di seguito vi do otto consigli, qualcuno naturale ed economico, altri meno, per combattere la ricrescita.

1. Ghiaccio

fonte: openphoto.com
fonte: openphoto.com

Se optate per la ceretta fai-da-te in casa senza ricorrere all’estetista potete tamponare la pelle con un impacco di ghiaccio.

Il freddo agirà infatti come vasocostrittore, chiudendo i pori e ritardando la ricrescita.

Questo metodo è ancora più efficace se ripetuto ogni sera dopo la normale routine di pulizia.

2. Crema ritardante

fonte: Pinterest.com
fonte: Pinterest.com

Se invece non avete voglia di gelarvi le gambe tutti i giorni – può essere piacevole in estate, ma tremo alla sola idea di farlo in inverno! – esistono in commercio delle creme specifiche per indebolire la peluria.

Possono agire in due modi, ritardandone la crescita oppure assottigliando la struttura del pelo, rendendolo meno robusto e più facile da rimuovere, oltre che esteticamente meno evidente e ispido.

Vanno applicate con costanza per ottenere dei risultati apprezzabili: in caso di una peluria persistente, potrebbe volerci anche un mese prima di notare un miglioramento.

3. Tè alla menta

fonte: Flickr.com
fonte: Flickr.com

Come sempre, anche l’alimentazione ha il suo peso nelle faccende di estetica e bellezza.

Bisogna cambiare quello che ingeriamo per migliorarci fuori!

Il tè alla menta è un ottimo alleato femminile, in quanto riduce la produzione del testosterone, l’ormone – spesso associato all’universo maschile – responsabile della crescita dei peli.

Ottimo da consumare sia caldo che freddo, è perfetto in qualsiasi stagione.

Se ne possono bere due tazze al giorno per riequilibrare il livello ormonale.

4. Soia

fonte: wordpress.com
fonte: wordpress.com

Un altro alimento che aiuta a rallentare la ricrescita è la soia.

Puoi servirtene sia per uso interno che esterno, mangiandola oppure utilizzando delle lozioni da erboristeria che abbiano la soia come ingrediente principale.

Il suo potere deriva dagli enzimi e dai fitoestrogeni che riducono le dimensioni del follicolo e alterano la colorazione del pelo, schiarendolo.

5. Olio di papaya

fonte: iStock.com
fonte: iStock.com

L’olio di papaya può essere applicato dopo la depilazione con un doppio effetto benefico.

Se da una parte la papaina interviene sul bulbo pelifero, restringendolo e ritardando di conseguenza la crescita, dall’altra l’olio è naturalmente ricco di emollienti che andranno ad idratare la pelle.

Due step di bellezza con un solo prodotto!

6. Curcuma

fonte: Pinterest.com
fonte: Pinterest.com

La curcuma in polvere è alla base di tre ricette facilmente realizzabili in casa per mantenere la pelle liscia e glabra.

La prima è composta da un mix di curcuma e farina di ceci, che vanno mescolate in parti uguali con un’aggiunta di acqua.

La seconda è una variante della prima: agli ingredienti appena illustrati, va aggiunta una parte di aloe vera.

Infine, nella terza si sostituisce la farina di ceci con del sale grosso da cucina. 

In tutti e tre i casi, aggiungete un quantitativo di acqua che renda il composto omogeneo e senza grumi.

Una volta ottenuto questo impasto, spalmatelo sulle zone interessate: va bene anche sulle braccia o sopra il labbro superiore, sull’arco di cupido.

Una volta seccato, va rimosso con acqua abbondante e l’aiuto di un panno di microfibra oppure di una spugnetta.

Ripetuto con costanza, questo trattamento risulterà al tempo stesso esfoliante ed idratante.

7. Laser

fonte: Pinterest.com
fonte: Pinterest.com

Se invece sei alla ricerca di una soluzione permanente, il metodo più efficace è quello di ricorrere al trattamento laser con luce pulsata.

Sicuramente è più costoso e meno naturale, ma i risultati sono assicurati, poiché le zone trattate rimarranno prive di bulbi peliferi.

Si può scegliere di effettuarlo in casa con dei piccoli elettrodomestici – delle dimensioni dei classici silk epìl, per intenderci – oppure in centri estetici specializzati.

Risulta un po’ costoso, ma è di sicuro un investimento a lungo termine!

8. Depilarsi con la luna calante

fonte: iStock.com
fonte: iStock.com

Infine, se vi sentite legate alle tradizioni popolari e ai rimedi contadini, potete provare ad affidarvi alle vecchie credenze secondo cui depilarsi con la luna calante ritarderebbe la crescita, così come viceversa tagliare i capelli con la luna crescente li renderebbe più folti.

Non è proprio il più scientifico dei metodi, ma piuttosto che dover fare la ceretta ogni dieci giorni io lo proverei!