diredonna network
logo
Stai leggendo: Laviamo i capelli con il cowash: come farlo e i risultati

7 segnali che ti dicono che hai bisogno di un nuovo look

10 cose (+ 1) che solo le ragazze con i capelli crespi possono capire

Maschere viso: perché dovresti colorarti così la faccia

Tutte pazze per Poutcase, la cover per smartphone portatrucchi

Depilazione con il rasoio: 7 errori che tutte facciamo

10 modi in cui stai usando la tua beauty blender nel modo sbagliato

Questi trucchi Disney sono una magia di colore

I 10 peggiori consigli beauty che non dovete seguire: MAI!

Brow Wigs, 4 motivi per cui le "parrucche" per sopracciglia potrebbero non essere male

Guida per realizzare una perfetta treccia alla francese in 3 mosse

Laviamo i capelli con il cowash: come farlo e i risultati

cowash

I capelli sono la cornice del viso, prendersi cura di loro è molto importante, non solo per un fattore estetico, ma per riuscire a mantenerli sani e forti il più possibile, sopratutto quando sono lunghi, evitando così di dover ricorrere a tagli drastici. Se avete i capelli che tendono ad ingrassarsi facilmente e avete, quindi, la necessità di lavarli molto spesso, potete provare il metodo del cowash, molto meno aggressivo rispetto al lavaggio con lo shampoo!

Cos’è il cowash?

cowash

La parola cowash letteralmente significa “conditioner only wash”, ovvero lavaggio solo con il balsamo. La prima volta che ho sentito parlare di questa tecnica ho subito pensato che fosse impossibile ottenere un buon risulto senza ritrovarsi con i capelli pesanti e appiattiti sulla testa, ma mi sono dovuta subito ricredere dopo averlo provato. Lavare i capelli con il cowash risulta meno aggressivo, poiché i tensioattivi presenti nel balsamo stressano molto meno il cuoio cappelluto rispetto a quelli contenuti  in tutti gli shampoo. Il cowash è perfetto per chi ha i capelli fragili, fini e grassi perchè si adatta perfettamente ai lavaggi frequenti.

Vediamo quindi tutti i passaggi per realizzare il COWASH nel migliore dei modi…

Come fare il cowash?

 

Occorrente:

  • BALSAMO
  • ZUCCHERO DI CANNA
  1. Per prima cosa prendete mezzo bicchiere di zucchero di canna e mezzo di balsamo, lo zucchero farà uno scrub delicato alla cute eliminando l’eventuale forfora e tutte le impurità, il balsamo avrà un’azione detergente e addolcente. Se ritenete che lo zucchero di canna sia troppo corposo, potete aggiungere dello zucchero bianco.
  2. Unite i due ingredienti, inumidite bene tutti i capelli con dell’acqua tiepida e applicate il composto, cercate di massaggiare molto bene, con movimenti circolari tutta la testa per almeno cinque minuti, utilizzate i polpastrelli senza grattare con le unghie per evitare la formazione di micro abrasioni sulla cute.
  3. Dopo qualche minuto sentirete lo zucchero sciogliersi, continuate con i movimenti per distribuire uniformemente il balsamo.
  4. A questo punto risciacquate abbondantemente tutti i capelli per eliminare ogni traccia di zucchero e di balsamo. Questo passaggio è molto importante perché i residui di balsamo andrebbero a vanificare tutto il vostro lavoro, se volete dare ancora più lucentezza e morbidezza.
  5. Fate l’ultimo risciacquo con dell’acqua fredda, in questo modo le squame si chiuderanno e la chioma risulterà molto più lucida.

Ma come saranno i nostri capelli dopo il COWASH….? 

Risultati dopo il Cowash

cowash

Il cowash può essere completamente sostituito allo shampoo abituale o alternato al lavaggio tradizionale effettuandolo una volta a settimana. Quando andrete ad asciugare i vostri capelli resterete molto sorprese sin dalla prima applicazione, infattI, risulteranno molto morbidi, voluminosi, facili da pettinare e da mettere in piega ed estremamente lucidi. La tecnica del cowash vi aiuterà anche a contrastare la caduta dei capelli, rendendoli molto forti e meno fini. Se non avete ancora trovato il coraggio per provare a fare il cowash, vi consiglio di tentare e di non lasciarvi fuorviare dal concetto comune per cui si è convinti che il balsamo vada ad appesantire i capelli. Un altro punto a favore del cowash riguarda la durata, infatti con questo metodo il vostro cuoio capelluto tenderà ad ingrassarsi molto meno rispetto a prima proprio perché l’azione del cowash è estremamente delicata rispetto al lavaggio con lo shampoo e potrete evitare i lavaggi troppo frequento che, a lungo andare, danneggiano i capelli. Se avete delle doppie punte visibili, noterete che si percepiranno molto meno perché le squame del capelli si chiudono più facilmente attenuando l’antiestetico effetto di puntine bianche.

Insomma… tentar non nuoce, no??