diredonna network
logo
Stai leggendo: Botulino & Company – Le pentite più famose!

Chi conosce la differenza tra gommage, scrub e peeling? Mettetevi alla prova

Lip reduction: basta labbra a canotto, ora si fanno rimpicciolire

Labbra bicolor olografiche o effetto frosty-sugar: quale scegli per una serata rock?

Porta trucchi fai da te: 4 idee per organizzare i tuoi trucchi in modo intelligente

Neon make up: il trucco neon che illumina occhi e labbra

Fasi lunari e capelli: quando tagliarli per farli crescere più in fretta

5 esercizi per rassodare l'interno coscia flaccido

Unghie finte, extension, ciglia finte: occhio ai rischi molto poco beauty

Bralette: fine di una storia d'amore (e odio) con il push up

Black mask: la maschera contro i punti neri

Botulino & Company - Le pentite più famose!

Guance paffute che sfidano le leggi normali della gravità, il sorriso tirato e lo sguardo del tutto vuoto di espressione: sono i troppi volti rovinati dalle punturine. Molte ormai, coloro, che decidono di tornare indietro, correndo ai ripari. Ma...allora, perchè rovinarsi in questo modo?

La più famosa ad aver dichiarato di essere totalmente pentita, è l’ormai algida e del tutto inespressiva Nicole Kidman, il cui viso di porcellana non tradisce alcuna emozione, e che, per tale motivo, negli ultimi anni ha perso anche diverse possibilità di lavoro.

Molti registi si sono rifiutati di concederle infatti un contratto, perchè il botulino ha letteralmente “bloccato” il suo viso. Il risultato è una sorta di statua di cera, con labbra a canotto e guance da criceto.  Anche tra le celebrità nostrane, possiamo vantare vittime delle dipendenza dalla chirurgia estetica: Nina Moric, ex di Fabrizio Corona, è recentemente apparsa più naturale, e decisamente molto più carina di quanto fosse qualche mese fa.

“Sembravo un vecchio trans” così l’ex modella croata ha compiuto un passo indietro e si è fatta togliere le protesi dal viso.

Il medico psicoterapeuta e vicepresidente di Archè psicologia Onlus, la dott.ssa Barbara Mantellini, ha recentemente dichiarato, interpellata sull’argomento, che le donne che abusano della chirurgia estetica, anzittutto, non riescono ad accettare lo scorrere degli anni, si illudono in tal modo di poter bloccare il tempo, restando giovani per sempreProbabilmente alla base di tutto inoltre, esiste anche un forte problema di cattiva visione della propria figura allo specchio del tutto distorta, esattamente come accade con le ragazzine anoressiche.

A ciò si aggiunge, spesso nel mondo dello spettacolo, un entourage del tutto compaciente, che mal consiglia, e che si basa sull’errata convinzione che per ottenere fama e popolarità occorra semplicemente passare da donna naturale a barbie del tutto omologata a molte altre accessoriate di seni rifatti, e labbra a canotto.

Fortunatamente, alcune riescono a risvegliarsi da questo stato del tutto ingannevole, così come accaduto all’australiana Nicole Kidman….effetto forse dei contratti milionari perduti!?!?!