diredonna network
logo
Stai leggendo: 10 Semplici Acconciature Perfette Per L’Ufficio

Labbra bicolor olografiche o effetto frosty-sugar: quale scegli per una serata rock?

Porta trucchi fai da te: 4 idee per organizzare i tuoi trucchi in modo intelligente

Chi conosce la differenza tra gommage, scrub e peeling? Mettetevi alla prova

Lip reduction: basta labbra a canotto, ora si fanno rimpicciolire

Neon make up: il trucco neon che illumina occhi e labbra

Fasi lunari e capelli: quando tagliarli per farli crescere più in fretta

5 esercizi per rassodare l'interno coscia flaccido

Unghie finte, extension, ciglia finte: occhio ai rischi molto poco beauty

Bralette: fine di una storia d'amore (e odio) con il push up

Black mask: la maschera contro i punti neri

10 Semplici Acconciature Perfette Per L'Ufficio

Come ottenere un look professionale adatto all'ufficio? Ecco 10 consigli per acconciature facili e d'effetto!
fonte: iStock.com

Chi dice che l’abito non fa il monaco evidentemente non si è mai ritrovato a dover domare una chioma leonina al mattino.

Un lavoro d’ufficio oppure al contatto con il pubblico non consente alle donne di presentarsi con i capelli sparati in tutte le direzione come una cresta dal gusto punk: le parole d’ordine in questo caso sono disciplina, ordine e praticità. 

Ovviamente, se lavorate in un gruppo di creativi, siete fortunate e potete arrivare in studio anche con i capelli arancioni senza che nessuno batta ciglio!

Ecco 10 look semplici da ricreare tutti i giorni, anche quando si è di corsa e si rischia di perdere il tram!

1. Chignon basso

fonte: Pinterest.com

La soluzione più efficace per tenere i capelli a bada è quella di raccoglierli.

In particolare, lo chignon è must di eleganza che non passa mai di moda.

Ve ne propongo diverse varianti: la prima è anche la più diffusa, la versione classica e bassa, con le chiome raccolte sulla nuca e la riga di lato. È anche uno dei look preferiti da Jessica Alba sul red carpet.

2. Chignon disordinato

fonte: Pinterest.com

Sulle passerelle di Milano non mancano mai le acconciature finto-disordinate: sembra che da un momento all’altro possano disfarsi con ciocche impazzite, ma è per l’appunto una finzione: ci pensano spray fissanti e gel a tenere tutto al suo posto.

È una versione più informale dello chignon classico, che però ne mantiene le caratteristiche di base.

3. Chignon con treccia

fonte: Pinterest.com

Una terza alternativa è quella di raccogliere i capelli dopo averli intrecciati: un tocco di romanticismo in un ambiente rigido e controllato per dare all’outfit quel tocco di personalità senza eccedere nella stravaganza!

Ancora più d’effetto se raccolti di lato anziché al centro della testa.

4. Nodo

fonte: Pinterest.com

Per uno stylish più forte e d’impatto invece potete direttamente annodare la chioma dietro la nuca.

Lo so, passiamo ore a pettinare e districare le chiome per evitare la formazione di nodi e poi li andiamo a creare da sole?

Fidatevi, il risultato finale sarà davvero d’effetto, ed è velocissimo da realizzare!

L’importante è non lesinare su prodotti fissanti per fare in modo che l’acconciatura regga le necessarie 8 ore.

5. Ciambella

Se i vostri capelli sono molto sottili e non hanno abbastanza volume, potete utilizzare un accessorio come “ripieno” del vostro chignon.

Si tratta di una semplice ciambella di spugna che potete trovare in tutte le profumerie.

Legate i capelli in una coda ordinata che farete passare attraverso il buco centrale della ciambella, che fisserete poi alla base della coda.

Adesso non resta che avvolgere la chioma attorno alla ciambella e il gioco è fatto!

Potete rendere il look ancora più elegante usandone due di dimensioni differenti da impilare l’una sull’altra, come la modella in foto.

6. Coda bassa

fonte: Pinterest.com

E se proprio lo chignon non fa per voi, la scelta più immediata è una coda bassa, da portare di lato o sulle scapole.

Perfetta da abbinare ad una riga di lato che dia quel tocco sofisticato in più.

7. Treccia a spina di pesce

fonte: blogspot.com

La coda è troppo semplice? No problem! Possiamo vivacizzarla in poche mosse portandola a lato e intrecciandola.

Ma anziché utilizzare la solita treccia a tre ciocche, perché non scegliere quella più elaborata a spiga di grano?

Sembra difficile da realizzare ma in realtà gli step per realizzarla sono pochi.

Dividi i capelli in due parti uguali, poi prendi una ciocca sottile dal lato esterno destro dei capelli.

Falla passare al di sopra della metà destra dei capelli e al di sotto della metà sinistra.

Ora prendi una ciocca esterna dal lato sinistro e ripeti all’inverso la stessa operazione.

Ecco, hai imparato a fare la treccia a spina di pesce! Era tanto difficile?

8. Onde laterali

fonte: Pinterest.com

Se invece sei una purista del capello sciolto e fluente e la chioma raccolta non è proprio nel tuo stile, il mio consiglio è di creare delle onde molto morbide e portarle tutte raccolte su di una spalla.

Puoi utilizzare un gel dalla texture leggera in modo che mantengano la forma senza risultare appiccicose.

9. Caschetto liscio

fonte: Pinterest.com

E se invece hai i capelli corti? Nodi e chignon proprio non si possono realizzare!

L’importante in questo caso sarà tenerli lisci: i ricci corti danno un’aria disordinata e indisciplinata che non è adatta per il lavoro.

Per andare sul sicuro c’è il classico caschetto che pur in diverse  fogge e varianti è sempre attuale.

10. Pettinati all’indietro

fonte: weheartit.com

Infine i capelli corti possono essere tirati all’indietro in modo molto elegante, senza dimenticare uno spray fissante che eviti che ricadano ai lati delle tempie o sulla fronte.

La splendida Jennifer Lawrence ha scelto questa pettinatura per gli Oscar di febbraio, mettendo in risalto gli occhi e le geometrie del viso.