diredonna network
logo
Stai leggendo: 15 trucchi per gestire i ricci e i loro capricci

15 trucchi per gestire i ricci e i loro capricci

Hai i capelli ricci? Ecco alcuni consigli da seguire per eliminare l'effetto crespo, curare le punte secche e definire le tue onde naturali
Capelli ricci

Hai dei bellissimi capelli ricci ma tu pensi che in realtà sia una grandissima sfortuna? Sicuramente hanno bisogno di essere gestiti in modo particolare ma non credere che chi ha i capelli lisci se la passi tanto meglio, anche in quel caso ci vogliono attenzioni specifiche e tecniche per dare un po’ di volume alla chioma. Ma veniamo a te, alla tue onde e ai tuoi “impegnativi” capelli ricci. In questo articolo ti sveleremo qualche trucchetto per renderli definiti e togliere l’odioso effetto crespo (questo sì, è un cruccio!) ma anche qualche utilissimo consiglio per gestirli al di fuori della tua testa. Leggi di seguito e capirai perché!

Se invece vuoi creare dei meravigliosi ricci in modo facile e veloce, prova a seguire questo tutorial:

1. Districali nel modo giusto

Per pettinare i capelli ricci non usare una spazzola ma prediligi piuttosto le dita o un pettine a denti larghi per evitare di caricarli troppo elettrostaticamente e favorire l’effetto crespo.

2. Dal basso verso l’alto

Se hai i capelli particolarmente ricci meglio cominciare a pettinarli dal basso verso l’alto invece che partire dalle radici: in questo modo è più facile districare i nodi che di solito si accumulano nella parte bassa della capigliatura.

3. Applica il balsamo prima di entrare in doccia

Balsamo capelli ricci
Fonte: http://www.healthline.com

Applica una dose abbondante del tuo balsamo su tutti i capelli, insistendo sulle punte. Poi indossa una cuffia da doccia, entra in doccia e comincia a lavare il corpo prima dei capelli: il vapore dell’acqua favorirà la penetrazione del prodotto nei capelli e potenzierà l’effetto districante e ammorbidente del balsamo.

4. Prova il cowashing

Se hai i capelli praticolarmente secchi prova a lavarli con la tecnica del co-wash: in pratica per il lavaggio si omette completamente l’uso dello shampoo e si usa al suo posto una miscela composta da balsamo e un cucchiaino di zucchero di canna. Anche il balsamo infatti contiene in minima parte degli agenti detergenti e lo zucchero di canna con il suo delicato effetto scrub, aiuta la detersione del cuoio capelluto senza aggredirlo. Il risultato è un lavaggio delicato che aiuta il nutrimento di capelli particolarmente secchi e sfibrati.

5. Non risciacquare completamente il balsamo

Non risciacquare balsamo
Fonte: http://vkool.com/

Dopo che hai applicato il balsamo e atteso il tempo di posa indicato sulla confezione non fare un risciacquo troppo accurato del prodotto ma fai in modo che ne rimanga una piccola quantità soprattutto sulle punte. In questo modo darai un nutrimento extra ai tuoi capelli.

6. Usa una t-shirt al posto dell’asciugamano

Per asciugarti i capelli non usare un asciugamano di spugna o di microfibra perché hanno un potere assorbente molto alto e togliendo troppa umidità dai capelli ricci si rischia di aumentare l’effetto crespo durante l’asciugatura. Prova invece ad asciugarli con una t-shirt, così assorbirai solo l’acqua veramente in eccesso evitando di farli aggrovigliare troppo e renderli invece più morbidi al tatto.

7. Arricchisci il tuo prodotto di styling

Prodotto capelli ricci arricchito
Fonte: pinterest @thedabblist.com

Per definire i tuoi ricci userai sicuramente un prodotto che può essere in crema o in gel. Prova ad aggiungerci un po’ di balsamo per arricchirlo in termini di nutrimento e idratazione. Metti la normale quantità che usi di prodotto nel palmo della mano e aggiungici un po’ del tuo balsamo, mischia bene e distribuiscilo uniformemente su tutte le lunghezze prima di procedere con lo styling o farli asciugare all’aria.

8. Prova il metodo “ananas”

Se hai tanti capelli e molto pesanti prova questo metodo. Sai bene che i capelli ricci andrebbero fatti asciugare all’aria, per non seccarli troppo con l’aria calda del phon e far perdere la piega delle onde. Dopo averli lavati e tamponati per eliminare l’acqua in eccesso, prova a raccoglierli in cima testa facendo una specie di chignon rustico, legali in modo morbido e lasciali asciugare all’aria. In questo modo il riccio resterà più definito perché non verrà “stretchato” dalla forza di gravità.

9. Olio di cocco: migliore amico

Olio di cocco capelli ricci
Fonte: https://www.choice.com.au

L’olio di cocco è uno dei prodotti naturali migliori per tutti i tipi di capelli, soprattutto per quelli ricci. Puoi metterlo su lunghezze e punte come impacco pre-lavaggio oppure applicarlo dopo averli lavati prima dello styling o come leave-in per un nutrimento extra post asciugatura o anche più volte durante la giornata per ravvivare lucentezza e definizione.

10 Ravviva i tuoi ricci con uno spray fai da te

Per ravvivare i tuoi ricci meravigliosi prepara una miscela composta da metà acqua e metà balsamo senza risciacquo. Metti tutto in un contenitore spray e agita bene prima di spruzzarlo sulle lunghezze. Ti servirà per definire meglio le onde e dare maggior nutrimento a tutti capelli.

11. Nutrimento prima di allenarti

Nutri capelli ricci fitness

Applica una dose di balsamo sui tuoi ricci prima di legare i capelli quando vai in palestra o ad allenarti fuori: il calore del corpo riscaldato dall’allenamento favorirà il lavoro del prodotto. Dopo l’allenamento quando fai la doccia lava i capelli delicatamente lasciando che il prodotto rimanga un po’ tra i ricci e con l’asciugatura vedrai che li avrai definiti e molto morbidi.

12. Scegli bene la federa del tuo cuscino

Prova a usare federe in satin o seta al posto di quelle di cotone per minimizzare l’effetto elettrostatico sui tuoi capelli. Poi prima di andare a dormire raccoglili sulla testa in modo che non si formino dei nodi quando ti giri durante la notte.

13. Separa i capelli prima di andare a letto

Prima di andare a dormire separa i tuoi capelli in ciocche e forma dei torchon arrotolandole su se stesse. In questo modo al mattino avrai onde definite invece che capelli pieni di nodi e con effetto crespo.

14. Prima di pettinarti usa la pellicola trasparente sul lavandino

Sai bene che uno degli effetti collaterali di chi ha i capelli ricci (ma in generale anche di chi li ha abbastanza lunghi) è che pettinandoli sul lavabo vanno a intasare lo scarico del lavandino. Prima di pettinarli prova a mettere un po’ di pellicola sulla superficie del lavandino in modo da non farli entrare nel buco del lavabo.

15. Non lavarti i capelli nei giorni umidi

Capelli ricci umidità
Fonte: http://www.xojane.com/

Se il tasso di umidità raggiunge livelli elevati, se fuori è grigio e c’è una pioggerellina incessante, lavati i capelli solo se strettamente necessario: tu che li hai ricci sai bene che effetto crespo e lunghezze da stoppa sono dietro l’angolo!