diredonna network
logo
Stai leggendo: 13 cose che non pensavi ti potessero far venire i brufoli

Fanghi anticellulite: sono davvero efficaci?

Dermaroller: gli aghi sulla pelle funzionano?

5 trucchi per chiudere i pori della pelle o renderli meno visibili

7 tipi di naso per 7 tipi di personalità: qual è la tua?

Le proprietà del retinolo (e le sue controindicazioni)

15 trucchi per gestire i ricci e i loro capricci

Perché dovresti provare a farti un bagno nell'acqua nera (e come farlo)

5 consigli beauty che non dovreste MAI provare

Hai il piede greco, romano o egizio? Ecco cosa dice del tuo carattere

10 rimedi definitivi per gli antiestetici talloni screpolati

13 cose che non pensavi ti potessero far venire i brufoli

Se soffri di acne fai attenzione a queste cose perché potresti peggiorare la situazione
Acne
Fonte: beautyhealthtips.in

Problemi di brufoli? Allora saprai quanto è difficile conviverci e soprattutto trovare la soluzione giusta per risolvere o almeno attenuare il problema. Come tanti altri problemi della pelle, anche questo si manifesta in modi diversi e le persone che ne sono affette non reagiscono allo stesso modo alle stesse cure, bisogna affidarsi a persone giuste e con pazienza trovare il giusto rimedio.
Esistono però alcune cose che favoriscono la comparsa dei brufoli, abitudini errate, azioni a cui non si pensa, beauty routine errata. Ecco 13 cose che possono far comparire i brufoli sul tuo viso riportate da Cosmopolitan.

1. L’acqua di doccia e rubinetti può contenere elementi irritanti per la pelle

Acqua della doccia
Fonte: showerremedy.com

L’acqua contiene dei metalli che possono far variare il ph della pelle e alcuni minerali possono lasciare residui nell’acqua che mischiati a sudore, batteri e sebo della pelle possono favorire la comparsa di brufoli. Se hai la pelle particolarmente sensibile e acneica prova a lavarti il viso con acqua distillata, può sembrarti l’ennesima cosa che non funzionerà e che appesantisce la tua beauty routine ma in fondo non è un rimedio costoso e puoi provarlo per 3 settimane per valutare se vedi dei miglioramenti. Altrimenti puoi far installare dei filtri ai rubinetti dell’acqua che trattengono i minerali in modo da avere una detersione più leggera e sperabilmente una pelle più pulita.

2. Non dormi abbastanza

Fonte: www.eldiaonline.com

È sempre più difficile staccarsi da smartphone e tablet, anche di sera quando invece l’organismo richiederebbe un distacco netto dalla tecnologia a favore di relax e benessere. La luce dei nostri device ha un effetto eccitante sul nostro organismo e le frequenze elettromagnetiche possono interferire col ritmo circadiano (il nostro orologio interno) e alterare il ciclo sonno/veglia che ha ripercussioni sul buon funzionamento del sistema immunitario ed è fonte di stress. La soluzione? Bandisci il telefono dalla camera da letto e, se proprio devi fare qualcosa altrimenti non riesci a prendere sonno, allora leggi un buon libro oppure bevi una tisana rilassante così da dormire 6-8 ore rigeneranti. Anche la pelle ti ringrazierà.

3. Sei carente di vitamina D

Mancanza di vitamina D
Fonte: english.alarabiya.net

Quando l’organismo ha poca vitamina D le prime a risentirne sono le difese immunitarie: ti ammali facilmente e i batteri possono contaminarti rapidamente causando, tra le varie cose, anche problemi alla pelle, tra cui l’acne. Valuta insieme al tuo medico se devi prendere degli integratori di vitamina D e non dimenticare di prendere sempre un po’ di sole (sempre con la protezione quando è troppo forte o per bagni solari prolungati) per fissarla bene.

4. Il tuo smartphone è un ricettacolo di germi

Smartphone
Fonte: www.techworm.net

Se pensi a quanto lo usi ogni giorno, su quante superfici (anche pubbliche) lo appoggi e quante volte lo tocchi… solo sfiorandolo trasferisci sul display tutto quello che c’è sulle tue mani. Quando poi lo riavvicini al viso per una conversazione, gli eventuali batteri presenti toccano la pelle del viso e possono provocare la comparsa di brufoli. Cerca quindi di pulire regolarmente il tuo cellulare: ci sono prodotti e salviette pronte all’uso che detergono e disinfettano dalla quasi totalità dei batteri.

5. Stai assumendo dei probiotici

Probiotici

Capita di avere periodi in cui l’intestino non è proprio equilibrato e i probiotici possono dare un prezioso aiuto, a volte però possono anche sollecitare i batteri il cui troppo “lavoro” può provocare la comparsa di brufoli. In questo caso meglio monitorare la situazione per un paio di settimane e se non ci sono miglioramenti sostituire il prodotto che stai prendendo. Affinché i probiotici siano efficaci devono contenere più ceppi e in gran quantità, questo assicura che riescano a raggiungere il colon passando indenni dall’ambiente acido dello stomaco.

6. Stai bevendo troppi caffè

Caffè
Fonte: musculaction.com

Bevanda di cui molti non sanno fare a meno, ci dà una mano la mattina per aiutarci nel risveglio e durante la giornata per fornire una carica aggiuntiva per affrontare gli impegni quotidiani. Il caffè però aumenta l’acidità e favorisce il cambiamento del ph del tuo corpo, questo può provocare infiammazioni cutanee, soprattutto sul viso come brufoli che compaiono intorno alla bocca. Prova a bere più acqua o tè in modo da diminuire i livelli di caffeina che assumi normalmente e vedi se hai dei miglioramenti.

7. Stai usando un fondotinta troppo pesante

Fondotinta
Fonte: smashingtops.com

Il fondotinta è un prodotto che ha la funzione di uniformare l’incarnato e coprire eventuali imperfezioni per questo molti prodotti sono molto ricchi e hanno una consistenza piuttosto pastosa che, oltre che coprire, occlude anche i pori. L’occlusione dei pori insieme a sudore e sebo della pelle possono causare la formazione di brufoli. Cerca di usare prodotti più leggeri o comunque bio, composti da ingredienti naturali che non occludono ma fanno respirare la pelle e riserva sempre un po’ di tempo in più alla beauty routine della sera e della mattina per pulire a fondo la pelle.

8. Non usi il tonico

Tonico
Fonte: madaish.com

Se stai pensando che applicare il tonico sia una perdita di tempo ti sbagli di grosso! Serve per riequilibrare il ph della pelle che viene spesso alterato dall’uso di detergenti e saponi. Prova ad usarne uno dopo la detersione di mattina e sera e valuta dopo un mese lo stato della tua pelle.

9. Cambi i tuoi prodotti di bellezza troppo spesso

Prodotti di bellezza
Fonte: womanandhome.com

Vedi la tua pelle stazionaria o peggiorare e dopo pochi giorni dai la sentenza al prodotto che stai usando? Non è una buona abitudine! Cambiare i prodotti troppo velocemente non ti dà il tempo di valutare correttamente se sono davvero efficaci (servono almeno due settimane affinché un prodotto cominci a fare il suo lavoro…). Inoltre se applichi troppi ingredienti attivi in poco tempo puoi provocare l’alterazione del ph della pelle con conseguente comparsa (o peggioramento) dei brufoli.

10. Stai seccando troppo la pelle con prodotti anti acne

Prodotti acne
Fonte: thehealthorange.com

Chi ha la pelle grassa pensa che il primo passa da fare sia quello di “asciugarla” il più possibile; in realtà seccando troppo la pelle si rovina la barriera cutanea lasciando campo libero ai batteri che possono entrare nei pori e dare origine ai brufoli. Prova a lavarti il viso con un sapone al carbone oppure usare regolarmente una maschera al carbone contrastare pelle lucida e impurità in modo naturale senza seccarla troppo.

11. Stai diffondendo i batteri usando la spazzola per il viso

Spazzola viso

Diventate ormai uno degli accessori indispensabili per la detersione quotidiana, le spazzole per il viso svolgono una preziosa azione esfoliante e rigenerante. Se però soffri di brufoli devi stare molto attenta perché usandola può diffondere i batteri da un punto all’altro del viso. Se poi le setole della spazzola sono troppo dure potresti aggredire eccessivamente la pelle e renderla ancora più vulnerabile agli attacchi dei batteri. Scegli un ricambio della tua spazzola che abbia una testina con trattamento antimicrobico oppure usa più testine a rotazione in modo da lavare accuratamente quella usata dopo l’utilizzo e farla asciugare completamente, gli ambienti umidi favoriscono il proliferare di batteri.

12. Stai usando una protezione solare con ingredienti irritanti

Abbronzante per il viso
Fonte: beautyheaven.com.au

Se soffri di acne e hai un peggioramento durante i mesi caldi oppure hai la comparsa di brufoli (che non hai mai) solo in estate, il colpevole potrebbe essere il prodotto solare che usi. Negli abbronzanti può essere presente un ingrediente di nome “avobenzone” responsabile di irritazione e infiammazione della pelle. Se hai la pelle molto sensibile o sei soggetta ad acne scegli prodotti solari che abbiano filtro solare fisico (anidride di titanio o zinco) così da minimizzare il rischio di irritazioni cutanee.

13. Stai mangiando troppo zucchero

Zucchero

Pane, dolci e carboidrati contribuiscono ad aumentare l’indice glicemico del corpo che tra gli effetti indesiderati ha anche quello che indebolire la struttura della pelle causando tra l’altro la precoce comparsa delle rughe. I lieviti poi sono tra i maggiori responsabili di introduzione di batteri cattivi nel nostro corpo con conseguenze negative sulla pelle in termini di brufoli e imperfezioni. Cerca di seguire una dieta equilibrata con proteine, carboidrati complessi, fibre. E non dimenticare di bere molta acqua (possibilmente non in bottiglie di plastica) per essere sempre idratata.